Dopo la neve, il vento. Scoperchiato il tetto di un palazzetto dello sport nel Brindisino. Giù un'impalcatura a Otranto

Lunedì 15 Febbraio 2021 di Cristina PEDE
Punta Penne vista da Bocche di Puglia

Dopo la neve, è il forte vento a mettere in allarme. Decine di interventi dei vigili del fuoco, a partire dalla notte, sono stati eseguiti in tutta la provincia di Brindisi. Piante e pali di illuminazione pubblica divelti. Giù antenne e cartelloni pubblicitari. Un albero è caduto in città sul tetto di una scuola al rione Sant'Elia. Un altro albero è crollato tra due auto parcheggiate a ridosso di un marciapiede. Il proprietario di una delle due vetture, salvo per un pelo: era sceso qualche secondo prima dall'auto. Con il maltempo, ulteriori danni anche al Palazzetto dello sport di San Pietro Vernotico.

Le forti raffiche di vento hanno divelto la copertura superiore della struttura che era in attesa di essere ripristinata. Nella notte tra domenica e lunedì, il vento che soffiava impetuoso non ha risparmiato la guaina di protezione del palazzetto che per fortuna si è accartocciata su se stessa. Se fosse volata via avrebbe potuto causare danni alle abitazioni limitrofe. Anche in questo caso i vigili del fuoco chiamati a mettere in sicurezza la struttura. La strada che costeggia il palazzetto, via Pisacane, è stata transennata ed è presidiata da una pattuglia della polizia locale, come disposto dal comandante Emanuele Sergio. L’impianto sportivo è inagibile da diversi anni e le associazioni che ne usufruivano, soprattutto quelle impegnate nel settore giovanile, si sono adeguate con le palestre delle scuole.

Gravi danni anche nel Salento. A Otranto, in via Idrusa, il vento ha abbattuto l'impalcatura posta in un cantiere edile, a ridosso di una palazzina. Nella notta il primo intervento dei vigili del fuoco protrattosi fino a questa mattina per mettere in sicurezza la zona.

Ultimo aggiornamento: 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA