Pomeriggio di fiamme e paura sul litorale: bagnanti in fuga

Domenica 1 Agosto 2021 di Francesco RIBEZZO PICCININ

BRINDISI - Rogo nel parco, fiamme e tanto paura sul litorale nord di Brindisi. Poco dopo le 15, infatti, lungo buona parte della strada litoranea si è scatenato l’inferno a causa di almeno tre incendi che hanno interessato in particolare le zone di Giancola, Apani e Sbitri-Acque Chiare. Il fuoco, a quanto pare, è partito in tutte e tre le occasioni all’interno di alcuni canneti, ancora non è chiaro se per cause naturali o dolose. Quel che è certo è che il vento caldo che ha soffiato per tutta la giornata sulla città ed in particolare proprio sulla costa ha alimentato le fiamme, trasformando i tre focolai in enormi incendi, con lingue di fuoco che in alcuni momenti hanno superato anche i dieci metri di altezza.

LEGGI ANCHE: Salento: un'altra giornata di incendi. Fiamme nei pressi del percorso Tap. Incendio sulla statale e a Torre Chianca

I soccorsi

Immediata è stata la risposta dei vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi, che sono intervenuti per provare a domare gli incendi. Un’operazione non facile a causa, come detto, del forte vento e della vegetazione secca dopo diverse settimane di caldo torrido. Una situazione così difficile da gestire che ha generato grande paura fra i tantissimi bagnanti che nel pomeriggio di ieri erano assiepati sulle spiagge libere ed anche nei lidi privati. In particolare nella zona di Acque Chiare, molte persone che si trovavano in spiaggia sono corse verso la litoranea per salvare le auto in sosta dalle fiamme. Fortunatamente, anche grazie alla prontezza dei vigili del fuoco, nessun mezzo è risultato distrutto o danneggiato. Indagini in corso, intanto, per appurare l'origine del rogo.

Ultimo aggiornamento: 20:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA