Ucciso gattino del progetto pilota dell’Enpa: «Gesto orribile»

Domenica 24 Novembre 2019
BRINDISI - Qualcuno vuole vederli morti e non fa altro ceh accanirsi sui poveri cuccioli di gatto. Accade a Brindisi, dove nei giorni scorsi, ignoti hanno ucciso un piccolo gatto tra quelli appartenenti a una colonia felina del rione Centro, colpendolo a morte. 
La colonia è oggetto da circa due anni di continue azioni contro i felini: dal veleno nel cibo all’impiego di colle, con il preciso scopo di soffocare gli animaliote a una lunga serie di danneggiamenti della sede. 
La denuncia arriva dall'Enpa. La colonia è stata censita nell’ambito del progetto-pilota Enpa “i Felini di Puglia” che ha fornito la modulistica per registrare i gatti in Comune e Asl territoriale e si trova circoscritta in uno spazio riservato e non abitato. Sul luogo, sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale per la constatazione e sopralluogo, mentre gli esami sul corpo dell’animale saranno eseguiti da personale del Servizio Veterinario dell’Asl brindisina, anch’essa interessata dalla vicenda, per la quale sarà depositata, a cura di componenti dell’associazione animalista Lepa, denuncia penale all’Autorità Giudiziaria di Brindisi per le violazioni dell’art. 544 ter del codice penale e art. 10 della legge regionale numero 12/95 che tutela espressamente le colonie feline nel territorio urbano, con conseguente costituzione di parte civile, ove individuato l’ignobile responsabile.
© RIPRODUZIONE RISERVATA