Gavettone contro gli schiamazzi: ragazzino reagisce, sfonda un portone, ferendosi a un braccio

Gavettone contro gli schiamazzi: ragazzino reagisce, sfonda un portone, ferendosi a un braccio
di Eliseo ZANZARELLI
3 Minuti di Lettura
Lunedì 22 Agosto 2022, 18:51 - Ultimo aggiornamento: 23 Agosto, 10:26

BRINDISI - Schiamazzi in piena notte e, alla fine, uno dei residenti non ci ha visto più: ha riempito una busta e l’ha gettata sopra ad alcuni ragazzi che sostavano di sotto, scatenando la furia di uno dei giovani, feritosi nel tentativo di sfondare il portone di ingresso dell'abitazione. Non è chiaro quella busta cosa contenesse, di sicuro qualcosa di liquido sebbene non sia assodato si trattasse soltanto di acqua. Si sa che si è trattato di una sorta di gavettone, finalizzato a mettere a tacere quel fastidioso vocio, fastidioso specie dopo una certa ora per coloro i quali intendono dormire - magari dovendo andare a lavorare all’indomani - anche se si è in pieno agosto. I fatti si riferiscono alla notte tra il 21 e il 22 agosto e si sono verificati in via Cavour, zona mercatale di Francavilla Fontana, da tempo contraddistinta da tensioni tra gruppetti di ragazzi e i residenti che in quel quartiere normalmente vi abitano. Si sa che, specie quando le scuole sono chiuse, i ragazzi e le ragazze si attardano e fanno le ore piccole e, a quanto pare, il rione peschiera della Città degli Imperiali è tra le location predilette per questo scopo: bevono, fumano, giocano a pallone, si sfottono, parlano ad alta voce e ridono di gusto. Fanno, insomma, ciò per cui gli adolescenti sono noti al mondo. 

La reazione

Non sempre la pazienza degli adulti è comunque illimitata. Così, ieri notte, qualcuno si è affacciato dal balcone di una palazzina e ha gettato del liquido di sotto, nella speranza di porre fine a quegli schiamazzi che turbavano la quiete sua e della sua famiglia. Il risultato, si potrebbe dire, non è stato dei migliori. Difatti, dopo aver raggiunto e momentaneamente zittito i ragazzi e le ragazze di sotto, uno di loro non l’ha presa affatto bene e per vendicarsi ha tentato di sfondare il portone della palazzina, evidentemente intenzionato a raggiungere l’autore dello sgradito gavettone. 
Calci, pugni e spintoni al portoncino che a un certo punto si è pure aperto. Solo che, fino a quel momento, l’eroe di turno si era ferito - pare a un braccio - e aveva lasciato per terra una pozza di sangue. Oltre ad aver procurato dei danni all’edificio, ha spaventato anche gli altri residenti che non a caso hanno chiamato sia il Servizio 118 che i carabinieri, cui spetterà ora ricostruire per filo e per segno l’accaduto. Il giovane è stato affidato alle cure dei medici dell'ospedale Camberlingo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA