Esplosivo e hashish recuperati dai carabinieri poco lontano dalla costa

L'esplosivo recuperato dai carabinieri
FASANO -  I Carabinieri della Compagnia di Fasano (Brindisi), coadiuvati dai militari del Nucleo Investigativo di Brindisi, e da quelli del Nucleo Cinofili, nel corso di un servizio per il controllo del territorio, nella frazione balneare di Savelletri di Fasano, hanno effettuato varie perquisizioni per la ricerca di armi e stupefacenti. Nell'ambito dell'attività, grazie al sensibilissimo fiuto del cane Jarno, in un terreno abbandonato confinante con le prime aree perquisite, nelle adiacenze di un arbusto, celato tra la vegetazione è stato rinvenuto un sacco di plastica di colore nero del tipo usato per la spazzatura.
All'interno del sacco ben 11 panetti di hashish, alcuni perfettamente sigillati, del peso complessivo di 1,1 chili, ciascuno contrassegnato da un codice in lettere e cifre. È stato poi rinvenuto nelle adiacenze di un arbusto, anch'esso ben dissimulato tra la vegetazione un involucro di forma sferica, accuratamente sigillato con vari strati di nastro adesivo del tipo utilizzato per confezionare i pacchi, e contenente una sostanza gommosa di colore grigio.

Constatata la particolare natura della sostanza, sono stati attivati per la specifica competenza in materia i Carabinieri Artificieri di Taranto. Nel corso del primo esame i militari specializzati hanno riscontrato che si trattava di sostanza con potere esplosivo e pertanto tutta l'area è stata immediatamente posta in sicurezza. La sostanza, di concerto con l'Autorità giudiziaria, è stata trasportata con tutte le cautele del caso, all'interno di una cava dove è stata fatta brillare, secondo le specifiche modalità previste dalla legge in materia di sostanze esplodenti, con sul posto anche personale dei Vigili del Fuoco e del 118.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 14 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento: 22:21