Erchie, omaggio a Santa Lucia. Gemellaggio con lite: in Sicilia solo per l'ex sindaco

Erchie, omaggio a Santa Lucia. Gemellaggio con lite: in Sicilia solo per l'ex sindaco
di Eliseo ZANZARELLI
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Maggio 2022, 19:20 - Ultimo aggiornamento: 20:53

Nel sacro segno di Santa Lucia. Prosegue nel solco della fede la triangolazione tra Erchie, Siracusa e Venezia. Non manca, però, qualche polemica. Nei giorni scorsi, una delegazione partita proprio da Erchie è stata ospite dei "gemelli" siracusani, che custodiscono la reliquia dell’omero della santa, ed è tornata a casa con diversi pregiati doni. A capo della delegazione, il parroco dell’Unità pastorale don Pietro Oronzo Cinieri e l’ex sindaco Giuseppe Margheriti, oggi consigliere comunale di minoranza. La presenza di Margheriti ha fatto storcere il naso ad alcuni tra coloro che oggi amministrano la cittadina, sotto la guida di Pasquale Nicolì. 

Deliveroo approda in altre 9 città della Puglia. I prodotti più ordinati? Pane e pomodoro

La polemica


La domanda è stata: per quale motivo a Siracusa ci è andato l'ex sindaco e non invece un rappresentante dell'Amministrazione in carica? Domanda alla quale, al di là del garbo istituzionale, non è neppure troppo difficile dare una risposta. Proprio Margheriti, per tre volte sindaco di Erchie, instaurò già nel 2007 un legame molto stretto con Siracusa, tanto che le due comunità siglarono un gemellaggio nel nome di Santa Lucia. 
Nel 2009 giunse nel Brindisino l’omero della santa, mentre nel 2014 e nel 2019 ci furono due grandi feste, religiose e laiche, per accogliere il corpo di Lucia, fino ad allora custodito con gelosa devozione a Venezia. 
Interpellato sul presunto sgarbo istituzionale, l'ex sindaco glissa e si mostra accomodante: «Ma quale sgarbo? Non ci ho pensato minimamente, mi hanno invitato, in virtù di un rapporto costruito negli anni, e semplicemente ci sono andato, senza la benché minima intenzione di farmi bello o di scavalcare qualcuno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA