Dormitoro sovraffollato: 200 stranieri dove dovrebbero essercene 80

Dormitoro sovraffollato: 200 stranieri dove dovrebbero essercene 80
2 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Novembre 2018, 20:16
Il dormitorio in via Provinciale per San Vito a Brindisi è al collasso, al punto che nel sopralluogo a sorpresa della polizia municipale, su 80 posti disponibili all’interno sono trovati 200 migranti. Numero peraltro già ampiamente indicato nei giorni scorsi. Il dormitorio è per alcuni una bomba ad orologeria, lo sa bene l’amministrazione comunale che, dopo le numerose segnalazioni, ha inviato le pattuglie della polizia locale, guidate dal comandante Antonio Orefice, a verificare il numero degli occupanti e la loro identità. All’interno del dormitorio sono stati trovati circa 200 ragazzi stranieri, ben oltre il doppio della capienza consentita.

All’interno dei locali è il caos totale, materassi sporchi e masserizie di ogni tipo sono accatastate ad ogni angolo, vi sono anche numerose cucine da campo, là dove per legge non sarebbero consentite. Spazzatura e sporcizia ovunque, il rischio igienico-sanitario è molto alto. Sino a qualche tempo fa vi era una cooperativa che gestiva il centro per il ricovero di questi immigrati, il contratto, però, non è stato più rinnovato, e in pratica il dormitorio è in autogestione. Questo significa che chiunque può entrare e uscire ad ogni ora del giorno e della notte, senza alcun controllo. Sono gli stessi ospiti che gestiscono il dormitorio, si tratta di ragazzi di diverse etnie che al momento si autogovernano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA