Ospedali, operativi 275 posti Covid e da oggi anche i tamponi

Mercoledì 25 Marzo 2020 di Francesco RIBEZZO PICCININ
Aumentano a Brindisi i posti, ordinari e di terapia intensiva, destinati agli ammalati di Covid 19: sono già operativi 275 posti letto, disponibilità che potrebbe arrivare a 350 posti in caso di necessità. Ma soprattutto, da oggi anche il capoluogo messapico avrà due strutture per l'analisi dei tamponi effettuati sui sospetti contagiati dal coronavirus. Ad annunciarlo, prima ancora dell'ufficializzazione da parte della Regione Puglia, è stato nella sua diretta su Facebook il sindaco Riccardo Rossi.

Ma è da Bari che, poco tempo dopo, è arrivata la conferma ufficiale. Per quanto riguarda l'ospedale Perrino, in particolare, si comincia con l'allestimento di un ingresso separato al pronto soccorso per i sospetti casi di Covid, per effettuare il pretriage in stanze dedicate all'osservazione breve intensiva. A Brindisi, in particolare, sono 9 i posti letto allestiti per chi è in attesa di effettuare il tampone o della decisione sul ricovero. Dopo di che, il reparto di Pneumologia, con 20 posti letto, è già stato riorganizzato con il potenziamento di 5 posti letto dedicati alla terapia intensiva respiratoria. Per Malattie infettive, invece, è previsto l'incremento della capacità ricettiva con ulteriori 8 posti letto per arrivare a complessivi 23 posti letto. Nel reparto di Medicina Interna, invece, sono previsti complessivamente 33 posti letto dedicati ai pazienti Covid. I reparti di Otorinolaringoiatria, Dermatologia e Chirurgia plastica (con 30 posti letto dedicati) garantisco attualmente si legge nella nota ufficiale della Regione Puglia l'isolamento dei pazienti sospetti Covid in attesa dell'esito del tampone.

Ma il dato più importante è quello che proprio Rossi aveva annunciato via Facebook: Si sta realizzando una struttura per la terapia intensiva, all'interno del perimetro dell'ospedale Perrino, con 28 posti letto, che si aggiungono agli otto già destinati ai malati di Covid, portando così a 36 i posti di terapia intensiva per i positivi al coronavirus. Per il momento, tuttavia, non c'è nessuna situazione di sofferenza: non tutti i posti di terapia intensiva, infatti, sono occupati. All'esterno dell'ospedale, conferma la Regione, con il supporto della Protezione civile regionale, è in corso il montaggio di un modulo prefabbricato dedicato al Covid comprendente 14 stanze a 2 letti per un totale di 28 posti letto, che si aggiungono agli attuali 16 del reparto di rianimazione (dei quali 8 già destinati al Covid). Per un totale di 44 posti letto. La struttura, fanno sapere da Bari, sarà operativa in tempi record, per la prossima settimana, dopo gli interventi tecnici necessari per effettuare i collegamenti degli impianti e la dotazione di tutte le attrezzature sanitarie.

Ma non basta. Già da oggi, infatti, comincia a prendere corpo la soluzione al problema dei tamponi. La necessità di farli analizzare lontano da Brindisi, infatti, ha comportato in molti casi tempi lunghissimi prima di poter avere una conferma della positività o meno. Domani (oggi per chi legge, ndr) inizieranno ad essere esaminati i tamponi ha annunciato Rossi sempre su Facebook - anche qui a Brindisi. Il laboratorio del Di Summa avrà una capacità iniziale di 40 tamponi al giorno ed un'altra quarantina saranno analizzati da un laboratorio privato. Ottanta in totale, che rappresentano circa la metà dei 140-160 effettuati ogni giorno a Brindisi. Nei prossimi giorni, quando i laboratori andranno a regime, il numero dei tamponi analizzati aumenterà ulteriormente, rendendoci sostanzialmente autonomi. E dunque accorciando notevolmente i tempi.

La Asl di Brindisi si legge al riguardo nella nota della Regione rafforza anche le attività del laboratorio di microbiologia molecolare individuato dalla Regione Puglia per l'analisi dei tamponi e ha attivato le procedure in urgenza per allestire presso l'ex ospedale Di Summa un laboratorio dedicato alla lavorazione dei tamponi. Altresì è stata stipulata apposita convenzione con il laboratorio di analisi privato Centro Studi Medici Srl Laboratorio Analisi Dottor Costanzo Mardighian. Le iniziative intraprese consentiranno entro questa settimana alla Asl di Brindisi di rendersi completamente autonoma per la gestione dei tamponi che saranno effettuati. © RIPRODUZIONE RISERVATA