Città fantasma. Chiusi aeroporto, stazione e strade. Cosa fare e come rientrare: TUTTE LE INFO

Sabato 14 Dicembre 2019 di Lucia PEZZUTO
Brindisi è pronta al grande esodo: 53.998 cittadini lasceranno le proprie case per consentire il disinnesco dell'ordigno bellico rinvenuto lo scorso 2 novembre nei pressi della Multisala Andromeda. Brindisi sarà una città blindata, presidiata da mille uomini tra forze dell'ordine, polizia locale, protezione civile e vigili del fuoco, ma sarà anche inaccessibile causa il blocco dei trasporti aerei, ferrovieri e della chiusura delle strade statali sino alle cessate attività degli artificieri della Brigata meccanizzata Pinerolo 11^ Reggimento Genio Guastatori di Foggia che si occuperanno del disinnesco. L'evacuazione comincerà alle ore 5.00 del mattino, l'ordinanza sindacale firmata lunedì scorso dal sindaco, Riccardo Rossi, da come orario limite per uscire dalla zona rossa, ossia quella dei 1617 metri, le ore 8.00. Ma i trasporti e le strade statali saranno già bloccati qualche ora prima.
 


I collegamenti
Dalle ore 5 saranno chiusi tutti i varchi in città in entrata. RFI (Gruppo FS Italiane) ha previsto che dalle 8.00 alle 12.00 i collegamenti regionali e quelli a media e lunga percorrenza saranno attestati a Lecce, Ostuni, Fasano, Bari e Barletta. Per garantire la mobilità dei viaggiatori Trenitalia ha previsto un servizio sostitutivo con autobus con possibili allungamenti dei tempi di viaggio. Inoltre, sarà garantito il proseguimento del viaggio con il primo treno utile, mentre a chi rinuncia al viaggio sarà rimborsato integralmente il biglietto.

LEGGI ANCHE: Bonifica in tre fasi: 40 chili di tritolo bloccati dal robot

Potenziata l'assistenza e le informazioni alle persone in viaggio, in particolare nelle stazioni di Bari, Lecce e Ostuni. Trenitalia ha informato attraverso i propri canali e con mail e sms i passeggeri interessati dalle modifiche di arrivo e partenza. L'orario per il termine delle attività è legato all'effettivo completamento dell'intervento degli artificieri. Informazioni di dettaglio sui provvedimenti di circolazione ferroviaria e sui treni interessati sono consultabili sul sito web trenitalia.com, l'App Trenitalia e al numero verde gratuito 800 89 20 21. Enav e Aeroporti di Puglia interdiranno lo spazio aereo a partire dalle 9.30 del 15 dicembre fino alla conclusione delle operazioni di disinnesco.
L'Aeroporto del Salento resterà chiuso dalle 9.30 alle 12. Anas, invece, provvederà a chiudere alcuni tratti della SS16 e SS613 a partire dalle ore 7.00. Direzione Sud: svincolo SS7 Taranto-Mesagne, svincolo Tuturano Cerano. Direzione Nord: SS613 svincolo Cerano Tuturano.

Sempre dalle ore 7.00 del 15 dicembre saranno chiusi i seguenti svincoli: Direzione SUD svincolo Sant'Elia; svincolo La Rosa San Pietro; svincolo Porta Lecce; svincolo Zona Industriale. Direzione Nord, svincolo Cerano-Tuturano; svincolo Zona Industriale-Porta Lecce; svincolo La Rosa-San Pietro. Intanto sin dalle ore 18.00 di sabato 14 dicembre la città sarà presidiata seguendo un piano straordinario di controllo del territorio approntato dalla Questura di Brindisi. «Ci sono oltre 500 uomini delle diverse forze dell'ordine che opereranno sin dalle 18.00 di sabato - ha spiegato il questore Ferdinando Rossi- Mentre nella mattinata di domenica a partire dalle ore 5.00 saranno creati i varchi, ma saranno anche presidiati anche i centri commerciali, le aree di accoglienza le aree di ammassamento. Ci saranno forze di polizia intorno alla circonferenza ma anche in tutta la città.

L'area continuerà ad essere presidiata anche dopo le operazioni di disinnesco sino a notte inoltrata. I varchi resteranno presidiati sino alle 17.00. Abbiamo previsto al di là del presidio dei varchi un pronto intervento all'interno con poco meno di trenta pattuglie. L'area è stata divisa in quattro quadrati, in quindici settori, per cui ogni settore avrà quanto meno due autovetture che lo controlleranno tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza. Abbiamo previsto una copertura aerea con quattro droni dei Vigili del Fuoco e un Predator dell'Aeronautica Militare che trasmetteranno le immagini direttamente nella sala operativa della questura. Per controllare la viabilità in entrata e in uscita anche un elicottero della Polizia di Stato che nella prima mattinata e nel primo pomeriggio sorvolerà la città. Anche questo dotato di telecamera».

Sul web esplode l'ironia: nasce la pagina Facebook dedicata alla bomba

Alla vigilia di questa importante operazione il prefetto di Brindisi ha voluto lanciare un appello: «Vogliamo rassicurare tutti ma anche chiedere la massima collaborazione - ha detto il prefetto di Brindisi, Umberto Guidato - dove per collaborazione si intende fare in modo che tutto si svolga nel minor tempo possibile , rispettare gli orari perché da questo poi dipende l'inizio delle operazioni ma dipenderà anche il rientro di ciascuno nelle proprie case nell'interesse di tutti».


La totale vicinanza ai cugini brindisini è stata espressa anche dal sindaco di lecce, Carlo Salvemini, in un post:
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre, 09:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA