Assenteismo negli uffici provinciali della Regione: chiesto il rinvio a giudizio per 31 dipendenti

Giovedì 29 Ottobre 2020 di Roberta Grassi

BRINDISI - La procura di Brindisi ha chiesto il rinvio a giudizio di 31 dipendenti degli uffici di Brindisi della Regione Puglia accusati di assenteismo. Secondo le ipotesi d'accusa si sarebbero assentati per periodi più o meno lunghi dal luogo di lavoro. L'udienza preliminare davanti al gup Tea Verderosa, inizialmente fissata per il 27 ottobre, è stata rinviata a marzo per una serie di difetti nelle notifiche degli avvisi per gli imputati
Per 28 di loro, tutti dipendenti della Regione (non sono coinvolti dirigenti), erano scattate nel dicembre scorso misure interdittive della sospensione dal servizio (per un tempo che varia da un minimo di quattro a un massimo di dieci mesi). L’accusa contestata dal procuratore aggiunto di Brindisi, Antonio Negro, è quella di truffa aggravata ai danni di un ente pubblico. Le indagini sono state condotte dalla guardia di finanza: nella sede degli uffici sono state collocate telecamere che hanno permesso di accertare presunti episodi di allontanamento ingiustificato.

Ultimo aggiornamento: 16:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA