Appuntamenti a luci rosse nel centro storico: "Siamo accompagnatrici di lusso"

Sabato 11 Gennaio 2020 di Lucia PEZZUTO
Un appartamento a luci rosse nel cuore del centro storico di Brindisi: all’interno la polizia sorprende “accompagnatrici di lusso” ed i loro clienti. In un imbarazzo generale gli agenti della Questura hanno fatto irruzione in un appartamento situato nel cuore del centro cittadino dove hanno sorpreso un gruppetto di donne, tutte di origini brasiliane, che si intrattenevano con i loro “clienti”. Le stesse donne alla vista degli agenti hanno dichiarato di essere “accompagnatrici di lusso”.

La scoperta è stata fatta dagli agenti della Divisione amministrativa della Questura di Brindisi durante una serie di controlli sull’attività delle strutture alberghiere. In pratica i poliziotti, impegnati nella ricognizione dei locali che, privi di necessaria autorizzazione amministrativa, svolgono attività alberghiera, si sono imbattuti, nella nottata di venerdì, in un appartamento dal quale era stato notato un sospetto movimento di avventori.

Le giovani donne hanno dichiarato essere “accompagnatrici di lusso”. L’attività investigativa della polizia, ora, dovrà accertare il ruolo del proprietario dei locali e, in particolare, la esatta relazione tra lo stesso e le persone identificate. L’ipotesi di reato è quello dello sfruttamento e del favoreggiamento della prostituzione, dove per favoreggiamento deve intendersi qualsiasi condotta diretta ad agevolare la prostituzione.

  Ultimo aggiornamento: 18:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA