Allarme bomba al Comune di Brindisi, la telefonata fatta da un ex assessore

Venerdì 17 Settembre 2021

È un ex consigliere comunale ed ex assessore di 46 anni l’uomo denunciato dai carabinieri di Brindisi per procurato allarme per aver telefonato da una cabina, il 14 settembre scorso, e aver annunciato la presenza di una bomba al Comune di Brindisi. A seguito della telefonata anonima il palazzo è stato fatto evacuare e sono stati effettuati accurati controlli all’interno degli uffici, in particolare l’Anagrafe, dove era stato detto che si trovava il plico.

 

Le indagini

Non sono chiare le ragioni del gesto, se goliardico o motivato da qualche ragione particolare. I militari sono arrivati all’identificazione dopo aver localizzato la cabina pubblica da cui è partita la chiamata. Si trova in piazza Crispi, vicino alla stazione ferroviaria, area coperta da numerose telecamere. Nei giorni precedenti e il giorno successivo all’episodio del Comune, altri allarmi bomba erano scattati proprio alla stazione e in Tribunale, si sta ora valutando un’eventuale connessione fra questi episodi.

Ultimo aggiornamento: 17:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA