Sfregiato con dell'acido dalla moglie, muore dopo un mese di agonia in ospedale

Martedì 8 Settembre 2020
BRINDISI - Un mese di agonia e poi la morte. Non ce l'ha fatta l'uomo aggredito il 3 agosto scorso in strada, a Brindisi, dalla moglie: investito da un getto di acido, il malcapitato - Rosario Almiento, 52 anni - aveva riportato ustioni sull'80 per cento del corpo. In serata il decesso nell'ospedale di Brindisi, dov'era stato subito trasportato. Era ricoverato in coma farmacologico nel reparto Grandi ustionati. 

L'episodio in un pomeriggio assolato in via Pace Brindisina, nei pressi di un supermercato, davanti ad altre persone. La donna - C.L., 53 anni - aveva versato sul marito (la coppia ha due figli, maggiorenni) la boccetta di acido mentre l'uomo era fermo in auto, una Fiat 500. Arrestata subito dopo da un agente della polizia fuori servizio, le era stato contestato il reato di tentato omicidio. Ora, alla luce dei tragici risvolti assunti dalla vicenda, l'imputazione cambierà. Probabile per lei una perizia psichiatrica.

Marito sfregiato dall'acido, le immagini choc. Il soccorrittore: «La moglie glaciale dopo l'aggressione». Ora è accusata di tentato omicidio
Getta dell'acido in faccia al marito: lui è grave in ospedale, lei è stata bloccata subito dopo Ultimo aggiornamento: 23:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA