Brindisi, picchiato e accoltellato dopo una lite per gelosia: due arresti

Polizia nel centro di Brindisi
Polizia nel centro di Brindisi
di Roberta GRASSI
2 Minuti di Lettura
Giovedì 31 Marzo 2022, 12:01 - Ultimo aggiornamento: 20:39

Avrebbero accoltellato un ragazzo, dopo averlo picchiato, in seguito a una lite scoppiata per motivi di gelosia: i poliziotti della questura di Brindisi, all’alba di questa mattina, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere e hanno arrestato: Nicolò De Marco, 28 anni e Umberto Martina 31 anni, indagati, in concorso tra loro per il reato di tentato omicidio ai danni di un 33enne, G.F. I fatti risalgonoa lla notte del 24 dicembre 2021 nel centro della città, nel bel mezzo della movida. I due, secondo l'accusa avrebbero agito per vendicare un loro amico con il quale la vittima aveva ingaggiato una colluttazione per motivi di gelosia. In seguito la discussione sarebbe degenerata con calci, pugni e con delle coltellate che provocarono profonde ferite al torace e al volto della vittima, al punto che lo stesso fu portato in codice rosso all'ospedale Perrino di Brindisi.

Altamura, accoltella buttafuori davanti all'ingresso di un locale: arrestato

Le indagini

Le indagini sono state condotte dagli agenti della Squadra Mobile, coordinate dalla procura di Brindisi che ha chiesto e ottenuto dal gip un provvedimento cautelare. La polizia ha dovuto affrontare la reticenza di alcuni testimoni oculari. Il locale nei pressi del quale si sono verificati i fatti fu sequestrato, orai questore valuterà l’emissione di provvedimenti amministrativi a carico del gestore. Le difese sono sostenute dagli avvocati Laura Beltrami, Rosanna Fioretti e Luciana Todisco. 

Accoltellato dopo una lite tra ragazzi: 16enne accusato di tentato omicidio. La vittima, 19 anni, è in prognosi riservata

© RIPRODUZIONE RISERVATA