Bomba nel centro città, da evacuare 50mila persone. Disinnesco prima di Natale: due le date possibili, ECCO QUALI

Martedì 12 Novembre 2019 di Lucia PEZZUTO
La riunione nella Prefettura di Brindisi

Per il disinnesco dell'ordigno bellico nei pressi dell’Andromeda di Brindisi è stata confermata l’evacuazione di 50mila persone: le operazioni prima delle festività natalizie. E' quanto affermato dal Prefetto di Brindisi, Umberto Guidato, dopo un vertice convocato per affrontare l'emergenza: la zona da evacuare per disinnescare l’ordigno bellico rinvenuto lo scorso 2 novembre davanti alla Multisala Andromeda, sarà di 1617 metri e 50mila persone dovranno lasciare la propria abitazione.

Bomba, per l'evacuazione 28 punti di accoglienza
Pronto all'intervento il Genio Guastatori L'obiettivo è il trasferimento in una cava
Bomba nel cuore della città: contiene 40 chili di tritolo. Oltre 50mila persone da evacuare: ECCO IL PIANO
Ordigno bellico trovato durante lavori di ampliamento del cinema

La data approssimativa sarà poco prima di Natale, una domenica, per la precisione, quindi il 15 o 22 dicembre. Il Centro di Coordinamento dei Soccorsi è a lavoro per mettere a punto il piano di evacuazione. In sedici istituti scolastici , al di fuori della zona rossa, saranno allestiti i centri di accoglienza per chi non vorrà, o non potrà, allontanarsi dalla città. Per gli allettati e , in genere per le persone inabili, il Coordinamento sta valutando quale possa essere la soluzione migliore. Ogni singolo caso sarà studiato per decidere la soluzione meno traumatica.

Ogni disposizione relativa al piano di evacuazione sarà oggetto di una capillare informazione affinchè i cittadini sappiano come agire. La Questura in coordinamento con tutte le forze dell’ordine sta predisponendo anche un cordone di sicurezza per presidiare le strade e le case in modo da scongiurare e scoraggiare qualsiasi atto predatorio.

Ultimo aggiornamento: 17:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA