L'auto si ribalta e prende fuoco, 28enne operato d'urgenza e ancora in prognosi riservata. In fumo l'incasso dei videogames

Giovedì 9 Gennaio 2020 di Michele IURLARO
È stato sottoposto ad intervento chirurgico il 28enne di Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi, rimasto coinvolto nella tarda mattinata di ieri in un terribile incidente stradale sulla provinciale che collega Francavilla Fontana a San Marzano di San Giuseppe, in provincia di Taranto. Il ragazzo, insieme al padre, era a bordo della Renault Clio che, per cause ancora tutte da accertare, è uscita fuori strada in curva, ribaltandosi nel terreno adiacente e prendendo fuoco. Padre e figlio sono riusciti a strisciare fuori dal mezzo prima che il rogo avvolgesse completamente la vettura, all'interno della quale era custodito anche l’incasso di alcune slot machine di cui i due sono proprietari, incasso andato in fumo.

Fuori pericolo il papà, più gravi le condizioni del figlio, operato nella serata di giovedì e ancora in prognosi riservata. Tutta da chiarire, invece, la dinamica del sinistro, tutt’ora al vaglio degli agenti del comando di polizia locale della Città degli Imperiali, sul posto insieme ad una squadra di vigili del fuoco. I fatti nella tarda mattinata di giovedì, pochi minuti prima delle 13. Secondo quanto ricostruito, la Renault Clio su cui viaggiavano padre e figlio avrebbe perso aderenza sull’asfalto a ridosso di una curva per poi ribaltarsi nel terreno dove aveva terminato la sua corsa.



Schianto tra auto e pulmino: dieci braccianti tra i feriti
Passaggio a livello in tilt: paura sul bus degli studenti
Scoppia pneumatico e l'auto capotta: in ospedale intera famiglia

La stessa strada è stata già teatro, anche nel recente passato, di incidenti gravi. Lo scorso novembre, a circa un chilometro di distanza dal luogo dove si è verificato il sinistro di oggi, nello scontro tra due auto perse la vita il 22enne di Avetrana Pierfrancesco Copertino. Il giovane, morto sul colpo, era a bordo della sua Citroen C3 Pluriel. Da qui, le richieste dei residenti della zona, piuttosto popolosa anche in inverno, per l’installazione di semafori o la realizzazione di rotatorie, la pulizia dell’asfalto e l'installazione di adeguata illuminazione. 

  Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio, 18:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA