L'auto? Si fa grazie al riciclo delle fibre di carbonio: ecco come

Domenica 24 Novembre 2019 di Oronzo MARTUCCI
Il Centro di ricerche Cetma di Brindisi e la multinazionale Suez, in collaborazione con Elg Carbon Fiber e con il sostegno di Leonardo Company, hanno organizzano un seminario sul tema “Fibre di carbonio riciclate per compositi di alto valore” che si svolgerà a Brindisi il 28 novembre presso “Palazzo Granafei-Nervegna”.

Gli ultimi sviluppi e le innovazioni sulle fibre di carbonio riciclate saranno mostrati da aziende leader del settore. Le presentazioni saranno incentrate sulle proprietà della fibra di carbonio riciclata, sui processi di trasformazione del materiale composito, sulle attrezzature e sulle applicazioni. Il seminario fa parte delle attività di divulgazione del progetto Revalue (REcycled carbon fibres for high VALUE composites) “Fibre di carbonio riciclate per compositi ad alto valore”.

Proprio il consorzio Cetma è responsabile scientifico del progetto Revalue che è stato finanziato nell’ambito dell’iniziativa Europea EIT Raw Material. L’obiettivo del progetto è produrre compositi eco-innovativi ad alte prestazioni basati su fibre di carbonio riciclate (Rcf) e vergini o plastiche riciclate. Il processo Rcf è sviluppato per ridurre “la frammentazione di fibre durante le operazioni tecnologiche e migliorare l’adesione del rinforzo con materia polimeriche. Le soluzioni innovative saranno utilizzate per la produzione di componenti auto motive semi strutturali per stampaggio a iniezione, con un vantaggio evidente in termini di proprietà meccaniche, riutilizzo dei materiali e illuminazione dei veicoli. I partner del progetto sono Enea, Cetma, le multinazionali francesi Cea e Suez, l’Università del Salento e il Centro Ricerche Fiat.

Durante il seminario del 28 novembre interverranno due leader del settore delle fibre di carbonio riciclate a livello globale: Torsten Muller (Fraunhofer Ict), che si concentrerà sul campo dei trasporti, e Frazer Barnes (Elg Carbon Fiber). Le fibre di carbonio vergini, spiegano gli organizzatori del seminario, “sono prodotti costosi, sia in termini di energia consumata durante la produzione che per il prezzo dei materiali. Il riciclo degli Rcf mediante pirolisi richiederà solo 1/10 dell’energia rispetto alle fibre di carbonio vergini ed eliminerà i costi dei precursori delle fibre di poliacrilonitrile”. Tutto ciò in un contesto nel quale “la domanda globale di Cf (fibra di carbonio) dovrebbe crescere. Già ora la domanda supera la capacità di approvvigionamento. L’uso di fibre di carbonio riciclate nell’industria automobilistica colmerà questo divario e garantirà l’equilibrio tra domanda e offerta”.

Allo stato il 30% circa di fibre di carbonio prodotte diventa scarto industriale. Il riciclo degli Rcf trasformerà un costoso smaltimento dei rifiuti in un materiale riutilizzabile redditizio. Il seminario inizierà con la presentazione dei risultati del progetto Revalue. A seguire, dalle ore 1030, Fabio Pegorin, responsabile dello sviluppo aziendale di Eit Raw parlerà della “Mobilità futura è alimentata da materie prime sostenibili; James Buckwell, di ElgG Carbon Fiber Ltd, illustrerà “I vantaggi dell’utilizzo di fibra di carbonio riciclata per l’industria automobilisticaapplicazioni di stampaggio ad iniezione”; Torsten Muller (Fraunhofer Ict), relazionerà sul potenziale e le barriere per il riciclaggio della fibra di carbonio rinforzatecompositi nel settore dei trasporti; Sowmya Mignani, amministratore delegato di Rymyc Srl, parlerà sul tema “Fibra di carbonio riciclata non tessuta. Un nuovo materiale nel campo composito e il suo valore aggiunto nell’economia circolare”; Luca Querci,vicepresidente di Cormatex Srl illustrerà i risultati di Cormatex Airlay: una tecnologia innovativa per il carbonio riciclatoe la produzione di fibre non tessute.Nel pomeriggio si comincerà con Frazer Barnes, di Elg Carbon Fiber Ltd, che parlerà del ruolo del riciclaggio nello sviluppo della fibra di carbonionell’industria. A seguire: Ben Andrews (Elg Carbon Fiber Ltd) illustrerà “Le funzionalità della produzione con fibra di carbonio riciclata non tessuta.Sono previsti infine 3 relazioni di ricercatori del Cetma:Antonella Tarzia, Responsabile area materiali e caratterizzazioni di Cetma parlerà di “Dimensionamento delle fibre di carbonio riciclate dalla pirolisi”; Giuseppe Buccoliero, Ingegnere R&S per materiali e processi, parlerò di “Compositi rinforzati con fibre di carbonio riciclato prodotti da Rtm; Chiara Rosato, specialista in polimeri e materiali compositi, parlerà di “Preimpregnati rinforzati con fibre di carbonio riciclato per la compressione e modanatura”. © RIPRODUZIONE RISERVATA