Droga, armi e corruzione: blitz all'alba e 20 arresti. La talpa era un carabiniere: sospeso dal servizio

Giovedì 30 Gennaio 2020
La conferenza stampa dei carabinieri (foto Max Frigione)

Stamane in vari comuni della provincia di Brindisi, i carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del  Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di 20 persone (fra le quali tre donne), ritenute responsabili a vario titolo dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi, estorsioni, corruzione, rivelazione di segreti inerenti a un procedimento penale e detenzione di banconote false.

I provvedimenti cautelari sono sia in carcere che ai domiciliari. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni.

Nelle indagini è coinvolto anche un Appuntato Scelto in servizio presso la Compagnia dei Carabinieri di San Vito dei Normanni, Antonello Zurlo, sottoposto alla misura interdittiva della sospensione dal pubblico ufficio/servizio per un anno, perché - secondo l'accusa - in cambio di denaro forniva a Francesco Turrisi informazioni riservate circa le indagini in corso. 

I nomi degli arrestati. 
In carcere: Armandi Caccetta, 37 anni di Ostuni; Savio Di Gioia, 39 anni, di  Mesagne; Alessio Di Latte, 33 anni di Ostuni; Christian Ferri, 32 anni di Brindisi;   Francesco Leo, di 49 anni, di Isola Capo Rizzuto; Vincenzo Monna, di 26 anni di Cisternino - Angelo Saponaro, di 31 anni di Cisternino; Cosimo Saponaro, di 30 anni, di Ostuni; Giovanni Saponaro, di 48 anni di Carovigno; Cosimo Saponaro, di 60 anni di  Ostuni; Mirco Scatigna, di 26 anni di Ostuni, Giuseppe Suma, di 37 anni di Ostuni, Francesco Turrisi, di 43 anni di Ostuni; Pietro Venerito, di 29 anni di Ceglie Messapica.
 Sono, invece, stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari: Catia Cardone, di 33 anni di Ostuni;  Lucia Nicol Moore, di 32 anni.   E’ stato, inoltre, disposto l’obbligo di dimora nei confronti di Maria Belvedere Greco, di 47 anni, di Carovigno.

Ultimo aggiornamento: 18:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA