Affidati per 6,4 milioni di euro i lavori per il pontile a briccole nel porto di Brindisi

Martedì 15 Marzo 2022
Un rendering del progetto del pontile a briccole

L'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale ha annunciato di aver aggiudicato i lavori per la realizzazione del pontile a briccole a Costa Morena Ovest, nel porto di Brindisi. Il cammino verso la concretizzazione dell’opera, che ha avuto un iter travagliato ed è stata anche al centro di polemiche politiche e tra enti, compie quindi un passaggio ulteriore dopo lo sblocco avvenuto a marzo dello scorso anno.

L'opera

Ad aver vinto l’appalto integrato (che è partito, cioè, dal progetto preliminare predisposto dall’ente portuale) è stata l’associazione temporanea di impresa tra la Venna e la Research Consorzio Stabile con sede legale a Taurisano (provincia di Lecce), grazie ad un’offerta con un ribasso del 20 per cento per un valore di circa 6 milioni 400mila euro. Il finanziamento ottenuto dall’ente portuale ammontava complessivamente a oltre 9 milioni e 117mila euro, grazie ai fondi dell’azione 7.4 (“Interventi per la competitività del sistema portuale e interportuale”) del Por Puglia. Ora sembra quindi mancare poco alla “posa” della prima pietra: «A breve, la ditta aggiudicataria – ha specificato l’Authority - sarà convocata negli uffici dell’ente per la redazione di un cronoprogramma e la definizione di tutti gli aspetti relativi alla progettazione esecutiva dell’opera». Dopo di che, «saranno cantierizzati i lavori che avranno una durata di circa 10 mesi». Il pontile, in particolare, è considerato necessario «per innalzare i livelli di sicurezza, nelle fasi di ormeggio delle navi traghetto che ordinariamente attraccano di poppa presso le banchine».

© RIPRODUZIONE RISERVATA