Lutto nel mondo delle imprese: addio ad Alfredo Malcarne, presidente di Assonautica e della Camera di commercio

Martedì 14 Luglio 2020
Un infarto gli è stato fatale. E' morto all'improvviso, questa notte, Alfredo Malcarne, presidente della Camera di Commercio e di Assonautica a Brindisi.
Malcarne aveva 59 anni e, da sempre, era molto attivo nella promozione dello sviluppo della provincia nella quale ha operato. Decine i messaggi di cordoglio piovuti in queste ore e nel corso della notte sui social. Lascia moglie e quattro figli.
Malcarne ha accusato un malore nella tarda serata di ieri e a nulla sono valsi i soccorsi prestati dal personale del 118 chiamato dalla famiglia.

Numerosi i messaggi di cordoglio per l'improvvisa scomparsa del presidente della Camera di commercio. Costernato il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi: “Ieri mattina parlavamo di progetti, pensavamo insieme come dare un contributo culturale alla nostra Brindisi, ragionavamo di idee che avevano un comune denominatore: valorizzare le peculiarità di un territorio amato e ricco di bellezze. Oggi, la notizia della morte di Alfredo Malcarne spezza quel filo che ci proiettava insieme verso un bene superiore e comune. La nostra comunità brindisina - commenta Rossi - perde un punto di riferimento critico e, soprattutto, amorevole. A suo modo, Alfredo ha espresso un sentimento disinteressato e fortissimo nei confronti di Brindisi e si è speso con i fatti per dare un contributo concreto alla società”, lo dichiara il sindaco Riccardo Rossi".

ll presidente dell'Autorità portuale di sistema, Ugo Patroni Griffi, ricorda che  “con Alfredo avevamo intessuto un significativo e produttivo dialogo, volto a dare risalto e prospettive al porto di Brindisi-commenta il Presidente- alla sua famiglia e a tutti i suoi collaboratori il nostro fraterno abbraccio “, mentre il parlamentare Mauro D'Attis sottolinea che "una profonda amicizia ed un amore smisurato per la nostra terra" legasse i due . "Proprio stanotte, come spesso accadeva, gli ho scritto un messaggio - afferma D'Attis - per informarlo sulla proposta di legge che, insieme al collega parlamentare Nevi, ho presentato per la riforma dell’accorpamento delle camere di commercio. Era la sua battaglia principale, da presidente della Camera di Commercio di Brindisi, ma soprattutto da uomo impegnato a difendere il sul territorio. E’ andato via in silenzio, alla stessa ora, all’improvviso, con la discrezione che lo ha accompagnato in tutta la sua vita. Ci mancherà davvero tanto. Un abbraccio fraterno ai suoi familiari". 
  Ultimo aggiornamento: 09:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA