Alberi accesi in contemporanea In Valle d'Itria è gia Natale

Alberi accesi in contemporanea In Valle d'Itria è gia Natale
I comuni della Valle d'Itria si preparano alla contemporanea accensione degli alberi di Natale nelle piazze di Ostuni, Alberobello, Locorotondo, Cisternino, Martina Franca e Ceglie Messapica, che questa sera inaugurerà l'esperienza Natale in Valle d'Itria. L'iniziativa è stata presentata a Ostuni, presso Palazzo di Città, dove il sindaco della Città bianca, Gianfranco Coppola, ha fatto gli onori di casa assieme all'assessore al turismo Vittorio Carparelli, alla presenza degli assessori Antonello Laveneziana, Ermelinda Prete, Francesca Tozzi e Gianfranco Palmisano, rispettivamente rappresentanti dei comuni di Ceglie Messapica, Locorotondo, Cisternino e Martina Franca. Le citate location, saranno connesse per l'avvio delle festività natalizie nel segno del sentirsi parte di un intero territorio, ulteriore arricchimento della via intrapresa con il protocollo d'intesa siglato nello scorso mese di giugno.
L'accensione degli alberi di natale avverrà in contemporanea e sarà fruibile in diretta streaming sulle pagine social dei rispettivi comuni e, tanto in piazza della Libertà a Ostuni, quanto in piazza Curri ad Alberobello, in piazza Plebiscito a Ceglie, piazza Garibaldi a Cisternino, piazza Aldo Moro a Locorotondo e piazza XX Settembre a Martina, i sei momenti di festa saranno video-proiettati per garantire l'effettiva condivisione dalle piazze. L'accensione è fissata per le ore 20 di questa sera, con raduno in piazza alle 19.45, ed una serie di rispettivi eventi a fare da cornice aspettando la sorpresa delle 20.30. In caso di condizioni meteo poco favorevoli la manifestazione sarà rimandata a sabato 8 dicembre.
«A giugno, quando siamo partiti con il Protocollo, abbiamo puntato fin da subito sul principio fondante della condivisione per realizzare un cartellone degli eventi con l'obiettivo di evitare sovrapposizioni ha spiegato l'assessore al turismo di Locorotondo, Ermelinda Prete , il periodo natalizio però è ben diverso da quello estivo, più breve e con gli stessi giorni di festività. Data l'impossibilità di puntare sulla condivisione di un calendario unico, abbiamo perciò ritenuto più saggio condividere in simultanea l'evento di apertura di ogni rispettivo programma».
In apertura l'assessore al turismo ostunese, Vittorio Carparelli, ha sottolineato: «Dopo la presentazione del Protocollo abbiamo avuto risposte concrete, la prima è stata il calendario unificato di eventi che sembrava una cosa impossibile. Sicuramente è l'anno zero e tante cose vanno migliorate, c'è la certezza di voler fare per il nostro territorio. Ci stiamo muovendo per lavorare tutti insieme al minor costo possibile per il miglior risultato possibile».
«Il valore simbolico che abbiamo voluto dare è quello di connotare un territorio bellissimo e particolare come la Valle d'Itria con un lavoro sinergico ha aggiunto il sindaco Coppola , abbiamo un obiettivo ben definito davanti a noi, che è quello di lavorare assieme per un territorio che credo sia unico per connotazione naturale, ambientale, enogastronomica e per potenzialità anche future».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 2 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:14