Operazione congiunta polizia e carabinieri: pluripregiudicato arrestato per rapina in farmacia

Operazione congiunta polizia e carabinieri: pluripregiudicato arrestato per rapina in farmacia
3 Minuti di Lettura
Sabato 29 Ottobre 2022, 16:49 - Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre, 18:24

Un'operazione congiunta da parte di polizia e carabinieri ha portato all'arresto di un pluripregiudicato che ha rapinato una farmacia di Barletta, minacciando i titolari, e poi ha tentato di speronare un'auto della Polizia. Il fatto risale a fine settembre: un uomo, 43enne,  con il volto coperto da passamontagna ed armato di taglierino, ha fatto irruzione in una farmacia, impossessandosi del denaro contenuto all'interno delle casse automatiche. Durante la colluttazione con i titolari il rapinatore si è divincolato, estraendo e caricando un'arma da sparo e minacciando di ucciderli, per poi fuggire.

L'allarme alle forze dell'ordine

Le fasi della rapina sono state seguite a distanza da un militare della Guardia di Finanza fuori servizio, che ha descritto subito alla linea d'emergenza 112 la scena del fuggitivo che saliva su un'auto, di cui ha fornito modello e targa parziale, per poi sfrecciare in direzione Andria. Carabinieri e polizia si sono attivate sul territorio dell'intera provincia; tra queste una pattuglia del Reparto Prevenzione Crimine di Bari all'ingresso di Andria ha intercettato il veicolo che però, alla vista della Polizia, ha proseguito la fuga. Dopo una repentina inversione di marcia si è diretto in velocità verso l'auto di servizio. Per evitare il peggio, gli agenti sono stati costretti a spostarsi. L'uomo è scappato nelle campagne circostanti.

Il 43enne era già ricercato

Dalle registrazioni di un impianto di videosorveglianza è stata individuata la targa, che dai documenti è risultata appartenere a una vettura nella disponibilità di un uomo con precedenti per rapina, furto aggravato ed estorsione. Qualche anno fa aveva rapinato la stessa farmacia con modalità simili. I carabinieri di Barletta, dopo essere intervenuti sullo scenario della rapina ed aver eseguito i rilievi e gli accertamenti (prelievo d'impronte, ascolto dei testimoni oculari ecc.), hanno acquisito il tracciato del Gps installato, per finalità assicurative, sul veicolo: lo stesso ha confermato tutte le «tappe» del sospettato, a partire dalla rapina, avvenuta a Barletta, fino alla fuga, all'inseguimento ed al tentativo di speronamento avvenuti ad Andria. Le due Forze di Polizia, operando in sinergia coordinati dalla Procura di Trani, grazie a ulteriori approfondimenti (tra cui diverse perquisizioni hanno potuto così eseguire la custodia cautelare in carcere, richiesta dalla Procura ed emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Trani. A Barletta negli ultimi mesi ci sono state diverse delle rapine in farmacia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA