Andria, cade nella vasca piena di mosto: operaio muore in azienda vinicola

Venerdì 8 Ottobre 2021

Hanno tentato di soccorrerlo, ma non c'è stato niente da fare. Ennesimo incidente sul lavoro in Puglia: a perdere la vita un operaio di un'azienda vinicola  "Agrinatura" di Andria. Aperta inchiesta per omicidio colposo.

L'incidente e i soccorsi

Un operaio, Nunzio Cognetti di 30anni, è morto dopo essere caduto in una vasca piena di mosto mentre erano in corso le operazioni di vinificazione in un'azienda di Andria (Barletta-Andria-Trani). L'incidente è avvenuto ieri sera. A quanto si apprende, l'operaio è stato prima soccorso dai colleghi e subito dopo dal personale del 118 ma per lui non c'è stato nulla da fare.

Principio di incendio al petrolchimico: gravi due operai

Inchiesta per omicidio colposo

Un fascicolo d'inchiesta a carico di ignoti è stato aperto in relazione alla morte di Nunzio Cognetti nell'azienda "Agrinatura", che si trova nelle campagne di Andria. L'ipotesi di reato è omicidio colposo con la violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro. La dinamica dell'incidente è ancora in fase di ricostruzione e non è chiaro se l'operaio sia caduto in una vasca per la preparazione del vino o di sughi pronti.

A dare l'allarme sono stati gli altri operai presenti in azienda, che avrebbero provato a rianimare il 30enne anche praticando il massaggio cardiaco. Quando i medici del 118 sono arrivati, però, non hanno potuto fare altro che costatare il decesso. Sono intervenuti anche gli uomini dello Spesal per accertare la posizione lavorativa della vittima che - da prime verifiche - sembrerebbe essere regolarmente assunta.

Ultimo aggiornamento: 21:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA