Bari, controlli anche di notte e lotta al degrado: parte il piano dei vigili

Bari, controlli anche di notte e lotta al degrado: parte il piano dei vigili
di Elga MONTANI
4 Minuti di Lettura
Sabato 8 Gennaio 2022, 05:00

Incremento dei controlli notturni e domenicali, scuole sicure, antidegrado urbano, controlli potenziati per le vigilie e la fine dell’anno, e un potenziamento della sala operativa. Sono queste le misure previste dalla Polizia municipale di Bari con il Progetto 2022-2024 “Attuazione del sistema di infrastrutturazione dei servizi per la qualificazione della caratteristica funzione preventiva della Polizia locale sul territorio metropolitano di Bari”, approvato dalla giunta comunale il 31 dicembre 2021.

 

Risorse per quasi 1,2 milioni: investimenti e incassi da multe

Un progetto che attraverso azioni mirate è dedicato alla “Sicurezza Urbana” ed intende garantire, mediante performances progettuali che prevedono l’offerta di un servizio composito, una maggiore incisività della polizia locale sul territorio comunale. I fondi per realizzare tale progettualità, quantificati in 1 milione e 190 mila euro circa, oltre oneri riflessi, verranno stanziati: «Mediante ricorso alle risorse finanziarie rientranti nelle entrate extratributarie e relative ai proventi contravvenzionali dell’art. 208 del Codice della Strada di competenza della Ripartizione Polizia Municipale e Protezione Civile». Il progetto, basandosi sulle unità di personale disponibili al 31 dicembre 2021, punta a continuare a garantire i servizi istituzionali consolidatisi nel tempo attraverso una rimodulazione generalizzata dell’organizzazione/programmazione. Il personale in forze alla polizia locale, compreso il comandante, è pari a 478 unità. Quanto fatto finora ha garantito la copertura di una estensione territoriale pari a circa 1.100 chilometri di rete viaria, e la gestione delle circa 850 richieste che ogni giorno giungono in sala operativa.
Essendosi però registrato un incremento di richieste da cittadini, istituzioni, organizzatori/fruitori di manifestazioni, tali da esigere un incremento di pattuglie in particolari fasce orarie, nasce l’esigenza di aumentare l’attività di monitoraggio del territorio dell’area urbana, con conseguente incremento della forza in campo.

 

Il potenziamento del personale

La performance progettuale “Servizi Serali e Notturni” coinvolgerà unità appartenenti sia alla viabilità che ai reparti operativi di polizia giudiziaria e annona-amministrativa. Al personale aderente ai servizi esterni (massimo 130 unità) sarà riconosciuto un incremento della produttività. Con questo progetto si andrà a sopperire alle maggiori esigenze di servizio della polizia locale nel territorio comunale, durante le ore serali e/o notturne e nei fine settimana. Per quanto riguarda, invece, eventuali manifestazioni o giorni festivi, si è pensato alla fase progettuale “Domeniche aggiuntive”, che prevede un’adesione di unità da impiegare con una rotazione ciclica a seconda delle esigenze domenicali di incremento del numero di unità necessarie per far fronte allo svolgimento delle varie manifestazioni.
Un progetto che nasce per sopperire a eventuale mancanza di programmazione legata a eventi organizzati all’ultimo minuto. Aumenterà anche il servizio degli operatori radio, in parallelo con il potenziamento del servizio serale e notturno.

La "copertura" delle scuole

Per quanto riguarda invece il progetto “Scuole Sicure” i servizi di vigilanza davanti agli istituti verrà svolto da gennaio a maggio e da settembre a dicembre. Saranno coperte da un minimo di 50 ad un massimo di 75 scuole del territorio. Al progetto parteciperanno gli istruttori di polizia locale che ne daranno la disponibilità e secondo i compiti di istituto che verranno assegnati, e anche gli ufficiali che, al di fuori dell’orario di servizio, dovranno accertare e documentare la presenza del personale durante l’orario di entrata e di uscita alunni. Per le vigilie, ovvero il 24 e il 31 dicembre, si è pensato già di programmare un servizio che permetta di potenziare il monitoraggio del territorio durante queste giornate nelle quali decine di migliaia di baresi si riversano per strada per gli aperitivi prenatalizi, in attesa del cenone in famiglia. Infine, il progetto “Antidegrado urbano” punta non solo a sanzionare i cittadini, ma a rafforzare, nella mentalità dei cittadini, comportamenti virtuosi e rispettosi della civile convivenza, che determinino e consolidino una migliore vivibilità dei luoghi di aggregazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA