Vaccini, a Bari slitta di una settimana l'immunizzazione per le fasce di età 69-60 anni: ecco il nuovo programma

Venerdì 23 Aprile 2021

Problemi in Puglia per la prosecuzione della campagna vaccinale nel capoluogo di regione. Le attuali dosi di vaccino in giacenza nei magazzini della Asl di Bari coprono l'80% del fabbisogno programmato per la settimana prossima. Quindi la Direzione generale, d'intesa con il Noa e l'assessorato regionale alla Salute, ha riprogrammato le agende per assicurare tutte le seconde dosi, le attività programmate da parte dei medici di Medicina generale e per garantire le vaccinazioni a oncologici e affetti da malattie rare e per questo motivi inseriti nella categoria dei fragili. La Asl Bari sta procedendo a informare gli utenti tramite sms e i canali di informazione e comunicazione aziendali. In questi giorni, per via dell'aggiornamento dei dati e delle agende, non sarà possibile momentaneamente effettuare nuove adesioni per le fasce di età 69-60 anni. 

Rinvio di sette giorni

Stando così le cose, come viene specificato in una nota della stessa Asl barese «si rende necessario posticipare di una settimana le vaccinazioni dei soggetti della fascia di età 69-60 anni e di alcuni giorni le somministrazioni del 25 e 26 aprile».

Lo slittamento di date

Questo il nuovo calendario, così come comunicato dai responsabili dell'azienda sanitaria di Bari: i prenotati della fascia di età 69-60 anni nella settimana dal 26 aprile al 2 maggio sono rimandati alla settimana 3-9 maggio. I prenotati della fascia di età 69-60 anni dal 3 al 9 maggio sono rimandati alla settimana 10-16 maggio. I prenotati della fascia di età 69-60 anni dal 10 al 16 maggio sono rimandati alla settimana 17-23 maggio. Le vaccinazioni delle fasce di età 79-70 anni in programma il 25 aprile sono rimandate al 29 aprile, quelle del 26 aprile al 4 maggio.  Sede e orario invece delle vaccinazioni restano invariati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA