Un park&ride a nord di Bari: 900 posti a ridosso della Fiera

Un park&ride a nord di Bari: 900 posti a ridosso della Fiera
di Elga MONTANI
5 Minuti di Lettura
Martedì 24 Maggio 2022, 21:55 - Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 07:22

La città di Bari, nell’ottica di incentivare sempre di più la mobilità sostenibile, presto avrà un’altra area dedicata al park&ride. Dopo Pane e Pomodoro, le due aree di Vittorio Veneto e Largo Due Giugno (quest’ultimo oggetto di un completo restyling negli ultimi mesi), arriverà un park&ride in via Tommaso Fiore, in zona cimitero. Il progetto è finanziato grazie a fondi del Poc Metro 2014-2020, ovvero il programma nazionale “Città Metropolitane” complementare al Pon Città Metropolitane 2014-2020.

I fondi ottenuti dal Comune

Il park&ride fa parte di una serie di progetti per i quali il Comune di Bari ha ottenuto, originariamente, 20 milioni e 500 mila euro, aumentati poi a 25,8 milioni di euro circa. Risorse ulteriormente incrementate, grazie ad una delibera del Cipess, arrivando a quota 34 milioni e 500 mila euro. Il progetto per l’area di sosta, servita dal bus navetta, ha visto assegnare per la realizzazione dell’opera fondi pari a un milione e 960 mila euro, oltre a 540 mila euro di altri fondi pubblici, necessari per gli espropri. Il totale dei fondi necessari al completamento di questo park&ride è quindi pari a circa due milioni e mezzo di euro. L’area verrà realizzata come detto in via Tommaso Fiore e prevede «la realizzazione di un’area attrezzata di sosta nelle aree adiacenti l’ingresso del cimitero monumentale». Obiettivo è «intercettare i flussi di traffico in ingresso a Bari dall’Asse Nord Sud», data l’immediata vicinanza del ponte Adriatico. D’altronde, come si legge nella descrizione del progetto stesso, «i destinatari dell’intervento sono i cittadini ed i city user metropolitani, i quali potranno beneficiare di servizi ed interventi finalizzati a migliorare e riqualificare i nodi di interscambio modale».

Un'area di 18mila metri quadri

L’area di sosta si estenderà su una superficie di 18 mila metri quadrati, e i posti auto stimati sono pari a 900. Attualmente, la stessa area è utilizzata come parcheggio in occasione della commemorazione dei defunti, i primi di novembre. I lavori che dovranno essere effettuati, così da rendere l’area fruibile per la sosta, consistono «nell’attrezzaggio dell’area» e comprendono «la pavimentazione dell’area, la realizzazione degli stalli, l’installazione della segnaletica, e la realizzazione delle infrastrutture necessarie per l’accoglienza e l’informazione all’utenza e per la gestione dell’area di sosta da parte degli operatori». Questa area di sosta sarà completamente automatizzata, così come le altre presenti sul territorio. L’area di parco Due Giugno è stata riqualificata anche in tal senso, e attrezzata con colonnine di pagamento che permettono, attraverso schermi grandi e un sistema di facile utilizzo, opzioni prima non previste, come ricercare la targa della propria auto per pagare in caso di smarrimento ticket, o pagare con diversi tipi di sistemi come contactless, carte e bancomat, o tramite GPay, Applepay e gli altri sistemi di pagamento Nfc. Per incentivare, inoltre, anche l’utilizzo di mezzi elettrici, e anche in previsione dell’addio a diesel e benzina, ci saranno all’interno dell’area di sosta delle colonnine di ricarica per i veicoli.

Videosorveglianza e navetta

Per quanto riguarda la sicurezza, in seguito anche ai diversi episodi spiacevoli accaduti in diverse aree di sosta cittadine, è prevista l’installazione di un sistema di videosorveglianza di ultima generazione. La navetta che servirà il parcheggio condurrà gli utenti dall’area di sosta al centro cittadino, e viceversa. Al momento si è ancora in fase di progettazione, ma i lavori in tal senso, garantiscono dal Comune di Bari, stanno andando avanti. Il mese scorso, intanto, sono state avviate le procedure per l’esproprio delle aree, propedeutiche alla possibilità di far partire il cantiere. Al momento non è possibile quantificare i tempi di realizzazione dell’opera dato che, come detto, si sta ancora terminando la fase di progettazione. Tale fase dovrà essere seguita necessariamente da una gara per l’affidamento dei lavori, e dalla realizzazione degli stessi. Nei pressi del nuovo park&ride, a breve, dovrebbe essere trasferito il mercato di via Portoghese. L’area di sosta che verrà potrebbe essere riservata agli utenti dei mercatali nella giornata del lunedì, quando appunto si svolge il mercato in questione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA