Turismo, presenze in crescita ma il sistema ricettivo non regge: pochi i posti letto

Turismo, presenze in crescita ma il sistema ricettivo non regge: pochi i posti letto
di Beppe STALLONE
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Ottobre 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 22:25

Le presenze di turisti stranieri e italiani crescono vertiginosamente, non si può dire altrettanto per le strutture ricettive in città che, dopo l'Hotel Palace, continuano a perdere altri pezzi e quindi altre camere e altri posti letto. E' il caso dell'Hotel Rondò a Bari che ha chiuso definitivamente dopo due anni di stop imposti dalle restrizioni covid.

I numeri

Secondo i dati resi noti giovedì scorso a Rimini in occasione del TTG Travel Experience, Bari ha registrato quanto a presenze, cioè a pernottamenti, un +55,2% rispetto al periodo pre-pandemia (2019) e rispetto al 2021 addirittura l’83,3% in più, totalizzando nei soli 3 mesi estivi 435.443 pernottamenti. Una massa enorme di turisti spesso deviati in strutture ricettive di altri centri limitrofi. E d’altra parte stando ai dati del 2021 il totale dei posti letto su Bari è di soli 7.398, con 39 strutture alberghiere che offrono 4.858 posti letto e 315 strutture non alberghiere che hanno a disposizione 2.540 posti letto. In tutto fra alberghi e non, abbiamo 354 strutture ricettive per un totale come abbiamo detto di 7.398 posti letto.

Davvero troppo pochi comunque e se aggiungiamo a questi le case e gli appartamenti per vacanze che, almeno quelli censiti, sono 45 e altri tipi di offerta, nel migliore dei casi si arriverebbe a meno di 9mila posti letto. Tenendo presente che gli arrivi di questa estate sono stati, sempre in base ai dati dell’Osservatorio di Pugliapromozione, 142.053 è evidente la sproporzione.

«La performance di Bari rispetto agli arrivi ed alle presenze nel periodo maggio-agosto – dichiara Massimo Salomone, coordinatore Turismo Confindustria Puglia - è da considerarsi veramente singolare. Infatti pur mancando molte strutture come il Palace, l’hotel Victor (in fase di ristrutturazione) e il Grand’ hotel Leon d’Oro (che inizierà i lavori di ristrutturazione l’anno venturo), la stagione estiva appena conclusa è stata contrassegnata anche da una serie di eventi e congressi che hanno sicuramente contribuito a determinare il record di arrivi e di presenze». 

Le strutture ricettive


Le strutture ricettive 5 stelle su Bari sono 2: lo storico Grande Albergo delle Nazioni sul Lungomare e una casa vacanze in via Trevisani, La Perla di Ele. Gli hotel 4 stelle sono 14 in città, un’altra decina fra Molfetta, Giovinazzo, Torre a Mare e Modugno. Sono quelli più noti e quelli che hanno registrato il tutto esaurito nei mesi estivi. Dall’hotel Boston al Nicolaus, Parco dei Principi, Oriente, Barion, Excelsior, Majesty, Hi Hotel, Vittoria Parc, Masseria Sant’Anna, Villa Romanazzi Carducci, Terranobile, Imago, Palazzo Calò. Per questa categoria i posti letto sono pari a 3.008, le camere 1.466. 12 gli hotel 3 stelle: hotel Moderno, Zodiacus, Adria, Auditorium, Bozzi 1910, Visa Residence, Beeapartments, l’hotel Cristal, l’Executive, il Campus Hotel, a Palese gli hotel La Baia e Riviera, 1100 circa i posti letto per 650 camere. Altri 8 hotel 3 stelle sono in centri limitrofi a Bari. Sono 6 in tutto i 2 stelle fra cui gli hotel City e Costa e la Pensione Romeo, i posti letto 178, le camere 90. Ruolo di primo piano per i B&B. Sono 112 quelli familiari e 81 quelli imprenditoriali, 45 sono invece le case e appartamento per vacanze presenti nel capoluogo. Per quanto riguarda i B&B regolarmente registrati, i dati parlano oggi quindi di circa 200 strutture per un totale di circa 1.000 posti letto. 


Dando uno sguardo alla provincia di Bari, si nota che nel 2019 accoglieva nei mesi non estivi il 45% circa delle presenze, quota scesa al 35% nel 2021. Sempre nel 2021, gli esercizi ricettivi della provincia di Bari rappresentano il 35% di quelli presenti in Puglia, per una percentuale di posti letto pari solo al 13% di quelli regionali. Se i posti letti sono aumentati in Puglia negli ultimi anni, Bari è in controtendenza con la chiusura di alberghi importanti come il Victor, il Leon D’Oro, il Palace Hotel. Quest’ultimo lasciando il territorio ha tolto 195 camere, in pieno centro, alla città di Bari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA