Strage di Mottarone, il saluto a Roberta e Angelo: aperta la camera ardente

Giovedì 27 Maggio 2021

È aperta dalle 9 di stamattina, nell'androne di ingresso del Comune di Triggiano (Bari) la camera ardente per Roberta Pistolato, 40 anni, e Angelo Vito Gasparro, 45 anni, la coppia deceduta nell'incidente alla funivia di Stresa Mottarone, in Piemonte.

Le salme sono arrivate nella notte nella cittadina del Barese della quale le due vittime erano originarie, accompagnate dai genitori di Roberta Pistolato.

La camera ardente è stata allestita su iniziativa del sindaco di Triggiano, Antonio Donatelli, che ha predisposto percorsi differenziati per entrare e uscire, nel rispetto delle norme Covid. Al momento all'interno dell'androne comunale ci sono i familiari di Angelo Vito Gasparro.

Le salme, alle 15, saranno spostate nel cimitero di Triggiano dove, all'aperto, si terrà la cerimonia funebre secondo il rito dei testimoni di Geova, che a quanto si apprende sarà officiata dallo stesso ministro che ha celebrato il matrimonio della coppia nel 2012.

Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 12:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA