Sequestrarono cinque camionisti per rapinare tre tir: via con merce da 200mila euro. In manette tre pregiudicati, tra cui padre e figlio

Giovedì 24 Febbraio 2022
Foto d'archivio

Sequestrarono 5 camionisti per rapinare tre tir. La Polizia ha arrestato tre presunti componenti di una banda accusata di aver compiuto rapine aggravate dall'uso delle armi e di sequestro di persona. I fatti risalgono al dicembre 2019 e avvennero nei pressi del casello autostradale di Trani. Si tratta di tre pregiudicati altamurani, tra cui padre e figlio.

L'inchiesta partita dopo l'assalto

L'indagine della Polizia, coordinata dalla Procura di Trani, è cominciata dopo il contemporaneo assalto di tre autoarticolati e su cui viaggiavano cinque autotrasportatori, che furono sequestrati per alcune ore e ai quali fu sottratto il carico di prodotti alimentari, anche pregiati, per un valore complessivo di circa 200mila euro. I tre arrestati avrebbero svolto il compito di «osservatori e bonificatori» del percorso seguito dai mezzi successivamente rapinati per evitare l'intervento delle forze dell'ordine; poi avrebbero scortato i convogli assaliti fino al luogo di scarico e trasbordo delle merci su altri veicoli «puliti».

L'inchiesta, grazie a intercettazioni e pedinamenti, ha consentito di trovare in locali e depositi nella disponibilità dei tre arrestati anche altra merce provento di rapine ai danni di altri autotrasportatori, consistente in detersivi e cosmetici, su cui le indagini sono ancora in corso.

Ultimo aggiornamento: 15:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA