Impianti sportivi, approvato il nuovo schema di convenzione per l'utilizzo dei palazzetti

Impianti sportivi, approvato il nuovo schema di convenzione per l'utilizzo dei palazzetti
3 Minuti di Lettura
Martedì 4 Ottobre 2022, 11:38

La Giunta comunale di Terlizzi ha approvato il nuovo schema di convenzione per l'utilizzo degli impianti sportivi del territorio da parte delle associazioni di categoria. La loro fruizione comporterà delle spese, alcune da attribuire alle casse comunali, altre agli enti che li prenderanno in gestione per un lasso di tempo preciso, ovvero fino al prossimo anno.


Il fine ultimo è quello di continuare a garantire la promozione e partecipazione allo sport dilettantistico e ricreativo. Si sono resi disponibili ben tre spazi che sono di proprietà del Comune e di cui le associazioni possono usufruire per svolgere le loro attività e promuovere delle iniziative. Da qui, le loro numerose richieste inviate agli uffici competenti nei giorni scorsi. Si tratta del palazzetto dello sport di via Chicoli, resosi disponibile in seguito alla chiusura dell'hub vaccinale anti-covid disposta dall'Asl di Bari nel mese di giugno. Oltre questo anche la palestra polivalente Palafiori in via dei Garofani dato che è scaduta la convenzione stipulata con l'associazione sportivo dilettantistica Life & Sport.

Altro impianto è quello in viale Pacecco che, però, sarà fruibile solo per breve tempo a causa di accordi transattivi stipulati tra il Comune di Terlizzi e l'impresa esecutrice dei lavori di ristrutturazione dell'attiguo ex edificio scolastico Pasquale Fiore dove sorgerà, invece, un nuovo asilo nido comunale grazie ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza di quasi 1 milione e 800mila euro.


Tra l'altro, in passato, era emerso anche il rischio che potesse essere abbattuta la palestra per il progetto iniziale di accentramento degli uffici comunali. Ma da Palazzo Città si è puntato a salvarla per fare sì che continuasse a servire cittadini e associazioni. Ora è pronta per essere adeguatamente vissuta dagli amanti dello sport. A fine settembre è stato prima costituito il calendario per l'utilizzo di queste strutture, poi lo schema della convenzione. Le utenze di energia elettrica, gas, acqua restano allora intestate al Comune così come le spese di manutenzione straordinaria.
Tutto quello che riguarda la pulizia, la custodia, interventi manutentivi di natura ordinaria e l'assicurazione sono a carico delle associazioni. Queste ultime, inoltre, dovranno versare un titolo di rimborso forfettario delle spese a carico del Comune pari a 20 euro per il palazzetto in via Chicoli e il Palaflori, a 18, invece, per la palestra in viale Pacecco. In questi giorni, dunque, si potrà procedere con la stipula delle convenzioni.
M. C. Tos.
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA