Si accende l'albero in piazza: a Bari è arrivato il Natale

Mercoledì 8 Dicembre 2021

Bari è ufficialmente iniziato il Natale. Con l’accensione del grande albero di Amgas in piazza Ferrarese si è dato il via ai festeggiamenti in città. Dopo il rinvio, causa nubifragio, del giorno di San Nicola, nella serata di ieri è andato in scena lo spettacolo di luci e musica che si ripeterà nei prossimi giorni a partire da oggi ogni sera fino al prossimo 26 dicembre. Una piccola folla di curiosi ha assistito allo spettacolo, nonostante il freddo pungente e la pioggia che fino all’ultimo non sembrava voler smettere di cadere.
A fare gli onori di casa il sindaco, Antonio Decaro, e il presidente di Amgas, Vanni Marzulli.

Decaro: continuiamo a prenderci cura l'uno dell'altro

«Il regalo più grosso che ci possiamo fare in questi giorni – ha detto ai baresi il primo cittadino per annunciare il via alla cerimonia di accensione dell’albero – è di continuare a prenderci cura gli uni degli altri. Lo dobbiamo fare con attenzione, responsabilità e con la speranza di poter tornare a goderci le nostre feste. Se staremo tutti insieme, questa città ne uscirà più unita e più forte. Anche quest’anno non abbiamo voluto rinunciare a questo piccolo momento di gioia. L’anno scorso ero da solo, qui sotto il palco, quest’anno siamo un po’ più numerosi, ma sempre rispettando le restrizioni e le limitazioni. In questo momento di grande difficoltà abbiamo bisogno di serenità e di bellezza».

 

L'accensione sulle note dei Beatles


Lo spettacolo, durato alcuni minuti, ha visto l’albero illuminarsi di diversi colori, dal blu al viola, dal rosso al bianco, dall’azzurro al giallo sulle note di “Your song” di Elton Jhon e di “Hay Jude” dei The Beatles. Una cerimonia sobria, ma emozionante come sottolineano i baresi presenti, rimasti per una foto o un selfie anche dopo la fine dello spettacolo. «Mi sono commossa», dice una mamma in piazza con la sua bambina, dopo aver scattato alla piccola la foto con l’albero illuminato. «È stato molto emozionante essere qui, dopo un periodo così brutto come quello che abbiamo vissuto – fa eco una coppia, dopo essersi fatta un selfie con l’albero di sfondo – pensavamo allo scorso anno, quando in questa stessa data avevamo tutti il Covid. Quest’anno abbiamo assistito a questo spettacolo con grande gioia, e anche le musiche scelte sono state davvero azzeccate, ci è anche scesa qualche lacrima». Evitati gli assembramenti, anche grazie al fatto che non era stato dato un orario preciso per lo spettacolo, e comunque la folla presente è stata molto composta e tutti, nonostante si fosse all’aperto, indossavano la mascherina. All’ingresso della piazza, vicino al piccolo bosco incantato allestito da Amgas, d’altronde, erano presenti delle hostess pronte a offrire mascherine a chi non le avesse. «Questo piccolo momento di gioia è stato davvero importante per la città – ha aggiunto a margine dell’evento il sindaco Decaro – non vogliamo perdere la serenità del Natale nonostante il periodo di difficoltà. Dobbiamo vivere le nostre tradizioni, le nostre feste, ma dobbiamo farlo con attenzione e responsabilità. Rispetto allo scorso anno sono cambiate tante cose, per fortuna, abbiamo la possibilità di tornare a festeggiare con sobrietà, rispettando le regole». «Passerò il Natale in famiglia – sottolinea il sindaco – sperando che il peggio sia passato, grazie anche alla campagna vaccinale. I contagi aumenteranno, come succede sempre in questo periodo, però sono fiducioso che tra campagna vaccinale e rispetto delle regole possiamo superare definitivamente questo momento». E tra un selfie con l’albero, una foto con la grande scritta Xmas Love, una passeggiata ai mercatini, o uno sguardo al bosco incantato, la serata è terminata in serenità, senza intoppi e senza problemi di sorta. Presenti in piazza anche diversi turisti, affascinati dalla città vecchia illuminata a festa, e pronti a fare foto ricordo con sullo sfondo l’allestimento illuminato.
L’allestimento di Amgas resterà in piazza per tutto il periodo delle festività, fino al prossimo 6 gennaio. Rispetto al programma iniziale, annullati gli eventi di musica in piazza il 24 e il 31 dicembre, per evitare assembramenti che non avrebbero potuto essere controllati.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA