Un ristorante nel locale in disuso sul lungomare sud, pronto il bando per una nuova gestione

Un ristorante nel locale in disuso sul lungomare sud, pronto il bando per una nuova gestione
di Samantha DELL’EDERA
4 Minuti di Lettura
Sabato 6 Agosto 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 20:32

Un ristorante nel locale in disuso sul lungomare sud, pronto il bando per una nuova gestione. Sono passati tre anni da quando il Comune ha revocato la concessione all’ex gestore del ristorante sul mare, a San Giorgio, a causa del mancato pagamento del canone. Tre anni di battaglie giudiziarie e amministrative che si sono concluse il 2 agosto scorso con la riconsegna delle chiavi e lo sgombero della struttura.

Il bando del Comune

Ora l’ex Reef può conoscere nuova vita con il bando che il Comune pubblicherà nei prossimi giorni per il rilascio della concessione demaniale marittima con finalità turistico - ricreativa, della durata minima di 12 anni, prorogabile fino ad un massimo di 15, avente ad oggetto l’apertura di un bar – ristorante nell’ex Reef, a San Giorgio. Per un canone annuo di base di 10mila e 870 euro.

L'intervento del sindaco Decaro

«Nell’ottica della promozione di una nuova economia del mare – ha detto il sindaco Antonio Decaro - è sempre stata nostra intenzione valorizzare tutte le strutture presenti lungo la costa così da animare il litorale, creare occasioni di lavoro e offrire a cittadini e turisti più luoghi di aggregazione e svago». La struttura era ormai abbandonata da tempo, come diverse altre situate sia a nord che a sud di Bari, per le quali il Comune ha intenzione di cercare nuovi gestori.
«Questa occasione di riattivazione di uno spazio oggi in disuso – prosegue Decaro - si inserisce in un progetto di riqualificazione più ampio della zona sud di Bari che tiene dentro più aspetti a cominciare da quello della rigenerazione urbana che con l’intervento urbanistico Costa Sud, finanziato per 75 milioni di euro dal ministero della Cultura prevede la realizzazione di un grande parco costiero lungo circa 6 chilometri con lo sviluppo di una serie di progetti tra cui servizi e attività economiche e ricettive come quella dell’ex reef per cui nelle prossime settimana sarà pubblicato l’avviso di concessione».

La vecchia concessione


Nel febbraio del 2019 il Comune ha disposto la decadenza della concessione demaniale per il mancato pagamento del canone dal 2016 al 2018. Provvedimento che è stato impugnato dall’ex concessionario ma i ricorsi sono stati rigettati sia al Tar sia in Consiglio di Stato. Il 10 giugno del 2022 il Comune chiede quindi la riconsegna dell’immobile, fissandola al 21 giugno. Ma non si presenta nessuno. Ci riprova il 6 luglio, e ugualmente non si presenta nessuno. La polizia locale entra quindi nella struttura constatando la presenza di beni, arredi e auto. Il Comune chiede infine lo sgombero agli ex concessionari, sgombero che si è concluso il 2 agosto.


«Con gli uffici della ripartizione Sviluppo economico – ha spiegato l’assessore allo Sviluppo economico, Carla Palone - abbiamo portato avanti un lavoro molto importante che oggi ci ha permesso di riavviare le procedure per una nuova concessione per questa struttura. Da nord a sud stiamo lavorando per ridare dignità e nuova vita a tutta la costa con piccoli e grandi interventi di attivazione di spazi o luoghi pubblici che possono essere restituiti alla città. Il prossimo passo sarà quello di pubblicare il nuovo avviso per la concessione dei locali di San Girolamo». 
Sarà compito del nuovo concessionario a San Giorgio occuparsi della manutenzione ordinaria e straordinaria dell’edificio che dovrà essere utilizzato in conformità alla propria destinazione e funzione, rendendolo idoneo allo svolgimento dell’attività di bar e/o ristorazione. Garantendo ovviamente la pulizia, mantenendo sgombra da rifiuti di ogni genere l’area demaniale marittima in concessione e quella immediatamente adiacente. La zona da gestire si estende per circa 2.745 metri quadri, di cui 668 occupati da un edificio. Il Comune sta infine lavorando a nuove concessioni, dopo i locali a San Girolamo toccherà all’affidamento dell’ex lido Il Trullo sempre a San Giorgio. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA