Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rissa tra ubriachi: aggrediti anche i carabinieri. Un arresto

Rissa tra ubriachi: aggrediti anche i carabinieri. Un arresto
di Alfonso SPAGNULO
3 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Settembre 2022, 16:17 - Ultimo aggiornamento: 17:21

Increscioso episodio quello accaduto a Putignano qualche sera fa che ha visto finire in ospedale due carabinieri della locale Stazione. I militari erano stati allertati per una rissa tra giovani ubriachi nel centro storico della cittadina barese, esattamente nei pressi di piazza Santa Lucia, e si sono immediatamente recati sul posto. Ma una volta arrivati a destinazione ed aver intimato ai ragazzi di smetterla questi ultimi si sono scagliati contro i militari dell’Arma colpendoli con calci e pugni.

L'arrivo dei rinforzi

Nel frattempo i carabinieri intervenuti avevano già allertato i colleghi. Nonostante l’inferiorità numerica, grazie ad un eccellente grado di preparazione, i due militari sono riusciti comunque ad avere la meglio sul gruppo arrestando uno dei giovani (che è stato poi trasferito ai domiciliari) e denunciandone un altro che non aveva partecipato fattivamente alla rissa. Ma nella colluttazione uno dei giovani carabinieri ha riportato una frattura e ne avrà per circa un mese. Ferite guaribili in due settimane per il suo collega.

Le indagini

Sono state avviate indagini per risalire agli altri giovani aggressori, molti dei quali probabilmente residenti in Comuni viciniori, scappati appena sono arrivate pattuglie di rinforzo nella zona. Resta la gravità dell’episodio e la mancanza assolta di senso civico di questi ragazzi che non solo disturbano la quiete pubblica di notte ma, in modo strafottente, non hanno neppure rispetto per le forze dell’ordine chiamate a svolgere il loro lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA