Lega il cane e lo picchia: denunciato

Lega il cane e lo picchia: denunciato
di Alfonso SPAGNULO
3 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Agosto 2022, 22:01 - Ultimo aggiornamento: 22:02

Lega il cane e lo picchia: denunciato. Il vicino allerta il 112 e salva l’animale . É una storia particolarmente odiosa quella accaduta mercoledì pomeriggio a Putignano. Scene di inaudita violenza contro una bestiola. Un anziano del posto ha iniziato a maltrattare il proprio cane senza alcun motivo. Non si sa se sotto l’effetto dell’alcol o per qualsiasi altro motivo l’uomo ha iniziato a picchiare il proprio cane, un meticcio con tanto di microchip. 

L'allarme lanciato da un vicino


É stato un residente della zona a immortalare la scena con foto e video prima di chiamare il 112, per segnalare il comportamento dell’anziano, che urlava frasi sconnesse prendendosela anche con l’animale, colpendolo più e più volte. Arrivati sul posto poco dopo la segnalazione, i carabinieri della stazione di Putignano hanno rintracciato l’uomo, proprio mentre stava maltrattando il povero animale. Lo bastonava mentre il povero animale era legato ad una parete. 


Erano stati proprio i guaiti di dolore dell’animale a richiamare l’attenzione dei vicini. I militari sono intervenuti immediatamente, per identificare il proprietario del cane e denunciarlo per maltrattamento di animali. 
Il povero cane, dolorante e sofferente per il trattamento ricevuto è stato però riaffidato al suo manesco padrone.

Il ligio cittadino che ha allertato i carabinieri ha applicato alla lettera le modalità che bisogna attuare quando si assiste a scene di violenza nei confronti di un animale. Quando ci si trova davanti a episodi simili va denunciato alle forze dell’ordine (polizia di stato, carabinieri, polizia locale) e presso gli uffici dell’Asl veterinaria di competenza. Le forze dell’ordine sono obbligate, in presenza di maltrattamenti su un animale ad intervenire. Per muoversi in maniera più efficace e sicura può essere utile rivolgersi anche alle guardie zoofile soprattutto se si ritiene che la vita o la salute del cane siano in pericolo. In caso di accertato maltrattamento è possibile sottrarre il cane al proprietario e curarlo.
In più occasioni viene segnalata dai cittadini la difficoltà di presentare denunce di maltrattamento di animali preso i vari comandi delle forze dell’ordine. In altri casi i cittadini vengono informati che non è di competenza delle forze di polizia ricevere denunce in tal senso, bensì delle associazioni che si occupano di tutela degli animali. Ma a questo proposito si rammenta che il maltrattamento di animali, sia nelle ipotesi delittuose sia in quella contravvenzionale è un reato e da questo ne consegue che, al pari di quello che avviene per tutti gli altri reati, tutte le forze di polizia - come hanno fatto i carabinieri di Putignano in questo caso - hanno l’obbligo di ricevere le denunce, accertare le responsabilità e, ove possibile, interrompere il reato. Spetta, poi, soltanto all’autorità giudiziaria la decisione sull’avvio dell’azione penale o sull’archiviazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA - SEPA

© RIPRODUZIONE RISERVATA