Prevenzione, torna la corsa “Race for the cure”: tutti insieme contro i tumori al seno

Martedì 10 Maggio 2022

Una corsa liberatrice dopo due anni di restrizioni imposte dalla pandemia per ritrovarsi insieme, prendersi cura della propria salute puntando sulla prevenzione. Ritorna così a Bari dal 13 al 15 maggio prossimi la XVI edizione della Race for the cure organizzata da Komen Italia, la manifestazione per la lotta ai tumori del seno.

La XVI edizione della corsa rosa è stata presentata oggi nella sala consiliare del Comune, dalla presidente del comitato regionale Puglia Susan G.Komen, Linda Catucci, e dal presidente nazionale, Riccardo Masetti, insieme con il sindaco, Antonio Decaro (che ha assicurato anche quest'anno la sua partecipazione alla corsa), il presidente della Regione, Michele Emiliano, e i numerosi sponsor e partner dell'evento.

Il villaggio in piazza Libertà

In piazza Libertà sarà allestito il Villaggio Race con aree mediche e tematiche nelle quali saranno offerti gratuitamente esami diagnostici di screening per le principali patologie femminili e dove si potrà partecipare a iniziative di sport, fitness, sana alimentazione e benessere psicologico. Domenica 15 ci sarà il momento più importante con la corsa di 5 km e la passeggiata di 2 km sul lungomare di Bari. Subito dopo la premiazione cui parteciperà anche il Corpo di Ballo della Taranta.

«Quest'anno il villaggio della salute è ricco di iniziative a soprattutto di prestazioni gratuite dedicate ai cittadini - ha spiegato Linda Catucci - quindi non ci saranno soltanto le quattro unità mobili a servizio della lista di donne fornita dal welfare del Comune, ma altre prestazioni diagnostiche e soprattutto un importante convegno. Questo è un progetto basato sulla prevenzione, sulla gioia di vita e di ricominciare, una corsa per recuperare tutto quello che è stato perso».

«Sono stati due anni molto difficili - ha aggiunto il presidente nazionale Riccardo Masetti - perchè tra i tanti guai che il covid ha combinato ce ne sono tanti anche in campo oncologico perchè ha fermato gli screening per oltre sei mesi, ha creato difficoltà per accedere alle cure. Il senso di queste manifestazioni, è di riportare il tema della salute femminile e la lotta ai tumori al centro dell'attenzione e cercare di dare con questa manifestazione un piccolo contributo a recuperare i ritardi che ci sono stati»

Ultimo aggiornamento: 18:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA