Palagiustizia a rischio crollo a Bari, cominciato il trasferimento

Palagiustizia a rischio crollo a Bari, cominciato il trasferimento
È cominciato il trasferimento dei
fascicoli dei procedimenti con detenuti dal Palazzo di giustizia di Bari la cui agibilità è stata sospesa dal Comune
per ragioni di sicurezza. I fascicoli vengono trasportati dalla sede di via Nazariantz a quella di piazza De Nicola.
Nell'immobile che ospita gli uffici della Procura e del
Tribunale penale è una giornata di confusione, dopo il
provvedimento del presidente Domenico De Facendis che ha
disposto il rinvio di quasi tutte le udienze di primo grado,
tranne quelle urgenti con detenuti (convalide, riesami,
direttissime) che saranno celebrate in altre aule di piazza De
Nicola, sede del Tribunale civile, della Corte di Assise e di
Appello, e nell'aula bunker di Bitonto. La decisione del Comune
e poi del Tribunale è il risultato di una valutazione sulle
preoccupanti criticità strutturali dell'edificio evidenziate in
una relazione commissionata dall'Inail, ente proprietario
dell'immobile. All'ingresso del palazzo, anche oggi si è creata
la fila di testimoni e imputati che avrebbero dovuto partecipare
alle udienze, ai quali non è stato consentito l'accesso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 24 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:59