Dai sequestri a Bari vecchia alle luci di Manhattan: le orecchiette di Nunzia conquistano New York

Sabato 18 Gennaio 2020
Dalla polemica agli allori nella Grande Mela, New York. Le orecchiette di Bari conquistano gli statunitensi e dopo l'articolo del New York Times intitolato “Call it a crime of pasta” - relativo al sequestro di tre chili di pasta fresca che un ristoratore aveva ammesso di aver acquistato proprio dalle signore di Bari vecchia - si preparano a sbarcarvi con tutti gli onori del caso. 

Dolce&Gabbana sceglie la Puglia: spot a Bari vecchia. E la top model mangia i ricci sul lungomare

Proprio il più grande quotidiano al mondo, dopo il reportage firmato da Jason Horowitz, ha organizzato un travel show per comunicare le principali destinazioni turistiche del mondo da e per il Nord America. E ha invitato proprio le signore di Bari, le mani sante che confezionano orecchiette ogni giorno, sugli usci delle case. Saranno loro le protagoniste, dal 24 al 26 gennaio prossimo, dello stand da 36 metri quadrati dedicato dal New York Times alla Puglia. A rappresentarle tutte, Nunzia Caputo, che proporrà la preparazione dal vivo di quelle cupolette di pasta che fanno impazzire i turisti, e che hanno reso Bari celebre ovunque.

Proprio Nunzia è stata già protagonista di una campagnia pubblicitaria di Dolce&Gabbana ed è diventata testimonial della città, e infatti al suo fianco ci sarà il sindaco di Bari Antonio Decaro, insieme con Luca Scandale (dirigente del Piano strategico del turismo della Regione Puglia) e Aldo Patruno (direttore del dipartimento Cultura e turismo). Ultimo aggiornamento: 13:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA