La neonata ha troppa fretta e nasce in auto: benvenuta piccola Sara

Mercoledì 22 Gennaio 2020
Le contrazioni prima del tempo, la telefonata all'ostetrica che capisce che il momento è arrivato e suggerisce di correre in ospedale. Una corsa da Noicattaro e Bari, con lei - che si chiama Rosa Campobasso - a dare indicazioni non solo a mamma Maria Grazia, ormai in travaglio, ma anche al papà Massimo alla guida: «Rallenta quando ha le contrazioni, corri quando respira». E così, prima di arrivare al parcheggio dell'ospedale Di Venere di Bari - il parto era previsto al Policlinico, ma il piccolo nosocomio era più vicino -, è nata Sara: cinquanta centimetri, poco meno di tre chili, in perfetta forma mentre ha salutato il mondo dalle braccia della sua mamma, in auto, coperta dai cappotti e accarezzata dalle lacrime di chi ha vissuto questa meravigliosa avventura a lieto fine. 

Partorisce a 17 anni nel bagno della scuola: nessuno sapeva della gravidanza
Il bimbo non trova “l'uscita”: la mamma lo aiuta ballando

E' accaduto a una famiglia pugliese, di Noicattaro appunto, lunedì mattina. Sara era attesa dai suoi genitori per il 30 gennaio o i primi di febbraio, ma non ha voluto aspettare. Il suo primo vagito, in quella vettura improvvisata sala parto, resterà indimenticabile.  © RIPRODUZIONE RISERVATA