Partorisce e abbandona la neonata fra gli scogli: pena ridotta per la madre

Mercoledì 15 Gennaio 2020
Ha partorito e poi ha abbandonato la sua neonata sugli scogli, in zona Cala Monopoli, lungo la costa di Bari. Per questo la piccola è morta poco dopo essere venuta alla luce e la madre, L.R., 25enne di Castellana Grotte, è finita sotto processo per omicidio volontario pluriaggravato.

Abbandonò la figlioletta neonata tra gli scogli: mamma condannata a 14 anni
Neonata abbandonata dalla madre in uno scarico tra le formiche: viva per miracolo

Oggi la Corte di Assise di Appello di Bari ha ridotto la pena da 14 a 11 anni di reclusione, riconoscendo la seminfermità mentale della 25enne al momento dell'abbandono, avvenuto il 12 febbraio del 2017. La neonata fu ritrovata sul bagnoasciuga tre giorni dopo da una coppia di turisti. L.R., assistita dall'avvocato Nicola Miccolis, si trova ai domiciliari in una comunità terapeutica dal luglio del 2018, dopo tre mesi di carcre. 

La perizia psichiatrica che ne ha stabilito la semi-infermità mentale ha convinto i giudici a riconoscerle le attenuanti. La bimba, ribattezzata Chiaraluna, secondo il medico legale sarebbe nata sana e morta alcune ore dopo l'abbandono. © RIPRODUZIONE RISERVATA