Padre travolse il figlio di 18 mesi in retromarcia, assolto dal Tribunale. Le motivazioni della sentenza

Padre travolse il figlio di 18 mesi in retromarcia, assolto dal Tribunale. Le motivazioni della sentenza
2 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Aprile 2022, 16:23 - Ultimo aggiornamento: 19:49

"Fu una tragica fatalità". Assolto dal Tribunale di Bari un uomo, di nazionalità cinese, che aveva travolto e ucciso il 6 marzo 2021 il figlio di 18 mesi, con la propria auto, durante una manovra in retromarcia nel piazzale antistante un ristorante gestito dalla famiglia, alla periferia di Modugno, nel Barese. Secondo il pm che ha coordinato le indagini dei carabinieri, Lanfranco Marazia, e il gip, Giuseppe Battista, fu un incidente.

La ricostruzione

L'uomo, come accertato dall'analisi delle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza, si trovava «nella impossibilità di scorgere la presenza del piccolo» che all'improvviso, quando il padre era già alla guida con l'auto in moto e i fari accesi, si posizionò sulla parte posteriore della macchina, «certamente al di fuori del campo visivo del conducente». Dopo essersi accorto di aver travolto il figlio, il 31enne tentò anche una disperata corsa in ospedale per salvarlo, ma le lesioni erano troppo gravi. Il magistrato, concluse le indagini, ha ritenuto che «una sfortunata sequenza di eventi fortuitamente dava luogo alla più tragica e dolorosa delle conseguenze: la morte di un bambino per effetto della condotta, penalmente non rimproverabile, del suo genitore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA