Minacce e rapina al gestore della sala scommesse: 6 pregiudicati finiscono in cella

Minacce e rapina al gestore della sala scommesse: 6 pregiudicati finiscono in cella
2 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Marzo 2022, 11:10 - Ultimo aggiornamento: 11:16

Avevano perso centinaia di euro giocando alle slot machine. Per questo minacciarono e rapinarono il gestore di una sala scommesse. Sono diventate definitive le condanne nei confronti di 6 pregiudicati di Modugno, nel Barese, con conseguenti ordini di carcerazione. In particolare: il 42enne Giuseppe Losole, il 44enne Alessandro Il Grande e il 38enne Nicola Pastore, tutti di Modugno, dovranno scontare in carcere i 5 anni della condanna, il 35enne Michele Emanuele Masi, condannato a 4 anni e 6 mesi, dovrà scontarne ancora 1 anno e 11 mesi, il 38enne Giuseppe Corriero e il 42enne di Terlizzi Gaetano Barile sconteranno in cella 2 anni e 10 mesi. La vicenda contestata risale al 31 marzo 2019.

I fatti

I sei, dopo aver trascorso la serata all'interno di una sala scommesse e aver consumato bevande e giocato alle slot-machines, perdendo una cospicua cifra di denaro, minacciarono di morte il gestore e il proprietario dell'esercizio commerciale e, con violenza, si fecero consegnare tremila euro, frutto dell'incasso giornaliero, per poi scappare. Le indagini, grazie all'analisi dei filmati di videosorveglianza del locale e della zona, oltre alle dichiarazioni della vittima, permisero in breve tempo di identificare i responsabili, poi arrestati il 14 giugno 2019. Ad alcuni di loro il provvedimento è stato notificato in carcere o agli arresti domiciliari, dove erano già detenuti per altra causa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA