Mafia nigeriana, dalla Puglia decine di arresti in tutta Europa: «Gestivano prostituzione ed elemosine»

Martedì 3 Dicembre 2019
Il Centro per richiedenti Asilo (Cara) di Bari
Duro colpo alla mafia nigeriana in Italia. In queste ore, la Polizia di Stato sta portando a termine decine di arresti e perquisizioni eseguiti nell'ambito di una vasta operazione internazionale di smantellamento di due organizzazioni mafiose di matrice nigeriana per associazione a delinquere, tratta, riduzione in schiavitù, estorsione, rapina, lesioni, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione.

L'inchiesta è stata condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Bari, in Puglia, Sicilia, Campania, Calabria, Lazio, Abruzzo, Marche, Emilia Romagna e Veneto.
L’attività è eseguita dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Bari, con la collaborazione degli omologhi uffici investigativi provinciali ed il coordinamento del Servizio Centrale Operativo.

Mafia nigeriana, maxi operazione in tutta Italia: arresti anche fra Lecce e Taranto
Scrive sui legami tra mafia nigeriana e cosche foggiane, minacciato di morte lo scrittore Palmisano

Con la collaborazione della Divisione Interpol del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, alcuni degli indagati sono stati rintracciati e catturati in Germania, Francia, Olanda e Malta. Le gang nigeriane controllavano i loro traffici dal Cara di Bari-Palese (Centro di accoglienza per richiedenti asilo) e poi dal quartiere Libertà dove si erano stabiliti.

L’indagine, coordinata dalle pm della Dda di Bari Simona Filoni e Lidia Giorgio, ha accertato che diversi episodi di aggressioni avvenuti negli ultimi anni all’interno del centro di accoglienza, violenza sessuale su connazionali, risse e accoltellamenti, sarebbero riconducibili alle attività delle gang, ritenute vere e proprie associazioni per delinquere di stampo mafioso con suddivisione gerarchica dei ruoli, rituali di affiliazione, ricorso alla violenza e alla intimidazione.

Tra le principali fonti di guadagno dei gruppi criminali nigeriani presenti a Bari e documentate in questa inchiesta ci sono lo sfruttamento della prostituzione e l’accattonaggio davanti ai supermercati. Ultimo aggiornamento: 16:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA