Lite tra Ncc e tassista abusivo a Monopoli. Spunta un coltello: denunciato

Lite tra Ncc e tassista abusivo a Monopoli. Spunta un coltello: denunciato
di Alfonso SPAGNULO
4 Minuti di Lettura
Domenica 28 Agosto 2022, 08:45

Ncc autorizzati (gli autisti del noleggio con conducente) contro tassisti abusivi. É ormai un inferno quotidiano alla stazione ferroviaria di Monopoli dove va in scena la barbara e inaudita contesa dei clienti tra autisti autorizzati e, appunto, quelli abusivi. Basta passare per pochi minuti in stazione, magari attorno a mezzogiorno quando arrivano i principali convogli da Roma o Milano che trasportano turisti e vacanzieri, per assistere al tentativo di tassisti abusivi di procacciarsi clienti in danno invece a chi possiede regolare licenza di noleggio con conducente.

Lite e coltelli

Qualche giorno fa, comunque, si è rischiato nuovamente il peggio per un tentativo d’accoltellamento tra un regolare e un illegale. L’autista e tassista era in regolare servizio ed attendeva l’arrivo dei clienti quando si è visto scalzato da un abusivo. Avendo fatto notare ai turisti che si trattava di un irregolare questi hanno preferito affidarsi al lavoratore autorizzato ma, effettuato il transfert e tornato sul piazzale della stazione monopolitana, l’uomo è stato avvicinato dall’abusivo che ha brandito un coltello, fortunatamente senza riuscire a colpirlo.

L'intervento della Polizia e la denuncia

In loco si è portata una volante del commissariato di Monopoli che ha prelevato il cinquantenne provvedendo anche al sequestro della vettura, una Fiat Panda celeste, utilizzata come taxi, all’interno della quale sono stati rinvenuti alcuni coltelli da cucina. L’uomo è stato denunciato per possesso di arnesi atti ad offendere oltre che per minacce. Questo non è stato un episodio sporadico tuttavia. Di qualche mese fa l’aggressione ad un conducente mentre prendeva il caffè ed una rissa con un ferito finito in ospedale. Il settore reclama maggiori controlli e tutela da parte delle istituzioni locali. Sono una ventina gli autisti Ncc monopolitani autorizzati che offrono un servizio adeguato, con mezzi muniti di bagagliai spaziosi dove stipare le valigie, Niente al confronto di piccole utilitarie adattate alla meno peggio al trasporto e conducenti “a nero” che alimentano l’abusivismo. In molti casi, tra l’altro, i tassisti “furbetti” si servono dei cartelloni pubblicitari delle società autorizzate per attirare la clientela prima che si rivolgano al relativo numero telefonico indicato. Una battaglia quotidiana che solo controlli più serrati potrebbero arginare. A sottolineare come esista il fenomeno abusivo del trasporto turisti è stato anche il consigliere comunale del movimento “Manisporche” nonché candidato sindaco per le amministrative 2023 Angelo Papio. «All’uscita della stazione ferroviaria – ha scritto qualche giorno fa Papio -, prendiamo atto dell’assenza di un qualsiasi trasporto pubblico per il centro città. Vivacchia, invece un florido servizio di taxi privati, tra legittimi e abusivi, che pratica prezzi liberi senza forme di garanzia e controllo. Gli stessi monopolitani interessati, in assenza di altre informazioni, si chiedono come mai quel servizio di minibus elettrici annunciato in pompa magna dal primo cittadino, dopo soli 3 giorni di funzionamento a giugno, sia stato sospeso senza spiegazioni. Ce lo chiediamo anche noi, dopo aver appreso che la Confcommercio, affidataria del servizio per questa stagione, aveva accettato di svolgerlo senza alcun pagamento da parte dei fruitori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA