Bari, ricco programma di spettacoli e appuntamenti dal 12 al 17: cosa fare in città

Bari, ricco programma di spettacoli e appuntamenti dal 12 al 17: cosa fare in città
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Agosto 2022, 18:56

Le due Bari, il progetto finanziato dalla direzione generale Spettacolo del Ministero della Cultura (MiC) per la realizzazione di attività di spettacolo dal vivo nelle aree periferiche della città, vede la luce. Da venerdì 12 a mercoledì 17 agosto una serie di iniziative, annunciate dal Comune.
“Sotto il cielo delle periferie”, organizzato dall’associazione culturale Time Zones nell’ambito della manifestazione, propone un fitto calendario di appuntamenti a ingresso libero per tutte le generazioni. Si parte venerdì 12 agosto, nell’Anfiteatro della Pace dell’Ipercoop Mongolfiera di Japigia, con gli Yellowjackets, storica formazione statunitense di jazz e fusion, mentre sabato 13, sempre nell’Anfiteatro della Pace, sarà la volta del sassofonista James Senese, storico interprete del blues “made in Napoli” di cui è stato profeta e divulgatore assieme a Pino Daniele ed Eduardo Bennato. Sullo stesso palco domenica 14 si esibiranno i Radiodervish, noto gruppo musicale di world music, e nel giorno di Ferragosto, invece, toccherà a Gianni Ciardo con il suo ultimo lavoro su Dante, cui seguirà la proiezione de “Lacapagira”, film cult di Alessandro Piva, e il dj set di dj Ciccio.
Si proseguirà con altri due spettacoli nella piazza della Torre, a Torre a Mare, dove martedì 16 agosto l’attore e regista Vito Signorile sarà in scena con il suo “Ragù”. Seguirà l’esibizione del gruppo barese Radicanto che suonerà con il polistrumentista africano Gabin Dabirè, un’anteprima assoluta di un interessante incrocio tra la cultura popolare pugliese e i suoni archetipici dell’Africa. Mercoledì 17 agosto, infine, sempre nella piazza della Torre, lo spettacolo della Nuova Compagnia di Canto Popolare, un gruppo che da oltre 50 anni racconta, con suoni e parole, le radici della musica napoletana. 

Musei e spettacoli, il commento dell'assessore

«Nei giorni di massima affluenza turistica in città, in cui peraltro resteranno anche molti baresi, intendiamo garantire la più ampia fruizione dei musei e offrire concerti e spettacoli, tutte le sere, dal 12 al 17 agosto, in modo da trasformare Bari in un palcoscenico a cielo aperto grazie all’esibizione di artisti del calibro dei Yellowjackets, James Senese, Radiodervish, Gianni Ciardo, Radicanto e Gabin Dabiré, Vito Signorile, Tukurù e Semi di vita e della Nuova Compagnia di Canto Popolare - commenta l’assessora alle Culture, Ines Pierucci -. A partire dal 18 agosto, inoltre, proseguiremo con il festival Bari in jazz e il Premio Nino Rota, cui seguiranno il Bari Piano Festival e i concerti di Almamegretta, Roy Paci, P’Funking band e del gruppo Eugenio, a San Girolamo e a Santo Spirito. 
Il progetto Le due Bari nasce proprio per unire i diversi territori della città attraverso la cultura, ponendo in primo piano le esigenze di quanti difficilmente potrebbero godere della bellezza di uno spettacolo dal vivo. Redistribuire le opportunità, superare le diseguaglianze, costruire un modello di crescita sostenibile, laddove la sostenibilità è intesa come accessibilità ai contenuti culturali, costituiscono il nuovo lessico della politica culturale nei contesti urbani e rappresentano appieno gli obiettivi dell’amministrazione comunale, a partire da questa lunga e inedita estate barese».

© RIPRODUZIONE RISERVATA