Insulti dei “No Vax” contro il sindaco di Castellana Grotte. De Ruvo: ​«Disgustato dall'odio»

Sabato 29 Gennaio 2022 di Alfonso SPAGNULO

Non si ferma la violenza firmata “No Vax” e dopo i pulmini della scuola imbrattati nei giorni scorsi, Francesco De Ruvo, sindaco di Castellana Grotte, denuncia alla Polizia Postale le aggressioni personali subite attraverso il web.

I fatti

Il primo cittadino di Castellana Grotte aveva pesantemente criticato e denunciato, sulla sua pagina Facebook e intervenendo sulla stampa, l’azione vandalica contro gli scuolabus cittadini. Ciò ha scatenato la furia dei violenti che si riconoscono nello slogan “No Vax” che a migliaia hanno ricoperto di insulti e commenti violenti la pagina social del sindaco castellanese.

La stessa azione contro De Ruvo si è scatenata parallelamente anche su tutte le pagine social della stampa che avevano riportato la notizia dei pulmini vandalizzati e le conseguenti dichiarazioni del sindaco. Insulti, riferimenti al nazismo fino all’accostamento alle vittime dell’olocausto. Tutto questo è avvenuto il 27 gennaio, quindi proprio nel giorno in cui il mondo ha celebrato la Giornata della Memoria.

«Disgustato dall'odio»

«Sono disgustato dall’odio e dalla cecità che traspare dai commenti pubblicati sulla mia pagina e finiti anche nelle pagine di autorevoli testate giornalistiche».

Fa sapere il sindaco De Ruvo che contro questi sedicenti paladini della giustizia non intende fare passi indietro, anzi. Il sindaco Francesco De Ruvo ha bloccato i commenti al post incriminato «per non dare ulteriore visibilità a chi professa e fomenta l’odio e la violenza» ed ha avviato l’iter presso la Polizia Postale per segnalare ed individuare gli autori di reati perseguibili.

 

Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio, 15:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA