Influenza, al Policlinico di Bari è partita oggi la campagna di vaccinazione. Ecco chi può presentarsi

Influenza, al Policlinico di Bari è partita oggi la campagna di vaccinazione. Ecco chi può presentarsi
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 5 Ottobre 2022, 14:40

E’ iniziata oggi la campagna di vaccinazione contro l’influenza al Policlinico di Bari. Negli ambulatori dell’ospedale sono state effettuate le prime vaccinazioni, a ricevere per primi le dosi antinfluenzale e l’eventuale richiamo anti-Covid sono gli operatori sanitari e i dipendenti del Policlinico, gli studenti dei corsi di laurea di area sanitaria, i pazienti ricoverati nei reparti dell’ospedale. L’ambulatorio è aperto dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.

Chi potrà vaccinarsi subito

Potranno ricevere la vaccinazione, come target prioritario, anche le donne in gravidanza e nel post partum, i donatori di sangue, i pazienti in cura nei centri specialistici del Policlinico, i soggetti fragili dai 6 mesi ai 65 anni, in cura al Policlinico ad altro rischio di complicanze o ricoveri legati all’influenza: affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio e da malattie dell’apparato cardiocircolatorio, diabetici, affetti da insufficienza renale, trapiantati, malati oncologici, immunocompromessi, affetti da patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici. È possibile recarsi nell’ambulatorio negli orari di apertura e senza necessità di prenotazione dotati di mascherina. 


“Il Policlinico di Bari garantisce a tutta la sua comunità composta da medici, infermieri, operatori sociosanitari, specializzandi e studenti la vaccinazione anti-influenzale in via prioritaria: si tratta, infatti, di coloro che operano in corsia a stretto contatto con i malati e la loro vaccinazione rappresenta uno scudo di protezione per i pazienti più fragili”. Sono in tutto 7mila i dipendenti che potranno ricevere la somministrazione. A coordinare la campagna vaccinale all’interno del Policlinico di Bari è il professore di Igiene e responsabile della control room Silvio Tafuri in stretto raccordo con il team dei Medici del Lavoro, coordinati dal prof. Luigi Vimercati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA