Putignano e Gallipoli rinviano il Carnevale: «Un rischio che non possiamo correre, ma sarà una grande festa»

A sinistra Gallipoli, a destra Putignano
A sinistra Gallipoli, a destra Putignano
4 Minuti di Lettura
Martedì 15 Febbraio 2022, 20:21 - Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 14:56

E' tutto solo rinviato. Maschere, carri allegorici, gruppi musicali e parate del Carnevale salteranno per il secondo anno consecutivo anche in Puglia. Gallipoli, in provincia di Lecce, e Putignano, in provincia di Bari, hanno spostato le date della grande e tradizionale festa. La pandemia infatti richiama alla prudenza e dunque Gallipoli rimanda la grande festa ad aprile, mentre Putignano guarda all'estate. 

Putignano

«Fare il sindaco significa anche avere il coraggio di prendere decisioni impopolari, non condivise da qualche cittadino - ha dichiarato sui social il sindaco di Putignano Luciana Laera - . Bisogna decidere con responsabilità. Di qui la scelta, non facile, di non far sfilare i carri allegorici del nostro Carnevale a febbraio».

Se nel frattempo si è andati avanti con la campagna vaccinale e la situazione pandemia ha pian piano alleggerito la sua pressione però «davanti alle incertezze noi abbiamo scelto ancora una volta la salute dei Putignanesi. Accogliere migliaia di turisti da ogni parte d'Italia in piena stagione invernale è un rischio che non possiamo correre, tra l'altro investendo nella manifestazione centinaia di migliaia di euro delle casse comunali. Si, abbiamo pensato anche a questo. Ai soldi dei putignanesi che devono essere investiti in una manifestazione degna di questo nome che riporterà il nostro Carnevale all'altezza della nostra storia e delle nostre possibilità - ha detto il primo cittadino - Davanti all’incertezza delle lavorazioni dei carri, sebbene eravamo pronti per far partire la macchina organizzativa, con la Fondazione Carnevale e i maestri cartapestai abbiamo condiviso e dato una linea. Io dalla mia posso dire di aver agito e di agire sempre nell'interesse del Paese. Un paese che non merita di tornare indietro» al periodo più buio della pandemia.

E dunque tutto rinviato, per il secondo anno, alla prossima estate quando ci si augura di essere fuori dallo stato di crisi e con la pandemia alle spalle.

Gallipoli

Si terrà invece dal 24 al 30 aprile il Carnevale di Gallipoli. Lo ha annuncaito il sindaco Stefano Minerva: «Sarà una grande festa, augurandoci che l’emergenza pandemica sia sempre più un ricordo lontano».

Per il secondo anno consecutivo Gallipoli non rispetterà la tradizione del carnevale nelle classiche date invernali ma, per la prima volta, rimanderà la festa a primavera. È ufficiale infatti che la manifestazione carnascialesca gallipolina si terrà ad aprile, precisamente nelle giornate del 24 e del 30 aprile.

La festa è dunque solo rimandata, in considerazione dell’attuale emergenza pandemica che ha limitato il regolare svolgimento di tutte le manifestazioni.  La situazione è infatti rimasta in forse fino ad ora in attesa dell’evoluzione della situazione pandemica sia locale che nazionale.

Le date sono state concordate con i maestri cartapestai che ancora oggi continuano, nelle loro sedi, a lavorare costantemente per rendere spettacolare la nuova edizione dopo il fermo dello scorso anno.

«I numeri della pandemia impediscono un normale svolgimento della manifestazione in questi giorni – commenta il sindaco Stefano Minerva - Abbiamo fissato le nuove date perché non vogliamo che il Carnevale sia di nuovo un ricordo ma che sia nuovamente un momento di festa».

L’Amministrazione Minerva sin da principio ha investito nel recupero della tradizione carnevalesca supportando economicamente la realizzazione dei carri allegorici e dunque l’arte della cartapesta. Le sfilate, come da prassi, si terranno lungo il corso Roma di Gallipoli e coinvolgeranno sia gruppi mascherati che carri allegorici.  Immancabile, come da tradizione, l’elemento identitario della città ovvero la maschera tipica gallipolina de “lu Titoru”, Tedoro, il giovane militare affogato con una polpetta di carne.

Nelle prossime settimane saranno comunicate le modalità e lo svolgimento della manifestazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA