Attestavano falsi controlli, sospesi quattro agenti delle Volanti

Lunedì 16 Maggio 2022

Quattro agenti del commissariato di Bitonto, in provincia di Bari, sono stati sottoposti alla misura cautelare interdittiva della sospensione per un anno dall'esercizio dei pubblici uffici o servizi di funzionario della Polizia di Stato, disposta dal giudice delle indagini preliminari del Tribunale del capoluogo pugliese Francesco Mattiace, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Alessandro Pesce, con le accuse di falso ideologico aggravato e continuato in concorso e truffa in concorso.

«Sono il vescovo di Bari e ho bisogno di soldi», 21enne pugliese arrestato per truffa nelle Marche

False attestazioni

Avrebbero attestato falsamente sul relativo foglio di servizio, nonché nella relazione riepilogativa di fine turno (il cui contenuto sarebbe perciò risultato integralmente o parzialmente falso), di aver effettuato controlli su persone sottoposte a misure di prevenzione o limitative della libertà personale, in realtà mai avvenuti, e posti di controllo sul territorio inserendo nominativi di persone inesistenti o comunque sottoposte fittiziamente a controllo, e numeri di targa di veicoli inesistenti o abbinati ad automezzi diversi rispetto a quelli falsamente controllati o a intestatari fittizi. In questo modo avrebbero percepito indebitamente gli emolumenti pari alla giornata lavorativa ed alla indennità accessoria delle giornate oggetto di falsa attestazione. Si sarebbero in definitiva procurati un ingiusto profitto ai danni dello Stato.

I reati dal 2017 al 2021

I reati sarebbero andati avanti a partire dal 2017, continuando e intensificandosi nel 2019 e soprattutto nel 2020 e nel 2021. Si tratta di un centralinista, che a volte svolgeva anche il ruolo di agente della Squadra volante in sostituzione di colleghi assenti e di tre agenti effettivi alla Volante. Hanno tutti la qualifica di assistenti capo. 

Ultimo aggiornamento: 20:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA