Dona un rene alla collettività: il ricevente è barese. Ottavo caso in Italia

Martedì 4 Giugno 2019
BARI - La vicenda merita di essere raccontata: si tratta di una nuova donazione samaritana di rene, l’ottava in Italia, la prima di quest’anno  cui è seguita una seconda donazione, questa volta da parte di un parente del ricevente. 
Il prelievo è avvenuto ad aprile al Policlinico di Milano e ha attivato un breve protocollo «cross-over": il rene è stato trapiantato in un paziente in cura presso il Policlinico di Bari. L'atto di generosità, per donatore samaritano si intende una persona che offre un rene alla collettività e non a uno specifico ricevente, ha innescato una reazione a catena tanto che un familiare del ricevente ha donato a sua volta un rene poi trapiantato nei giorni scorsi al Policlinico San Matteo di Pavia su una persona iscritta nella lista d’attesa. Entrambi i trapianti sono tecnicamente riusciti, e i quattro donatori e riceventi sono in buone condizioni di salute. 
Dal 2015 ad oggi gli otto samaritani italiani hanno permesso la realizzazione di 26 trapianti di rene, grazie al coinvolgimento di 19 coppie di donatore/ricevente.
Quest’ultima catena di donazioni è stata coordinata dalla struttura operativa del Centro nazionale trapianti: quattro le equipe chirurgiche coinvolte, per un totale di oltre 40 tra medici e infermieri. © RIPRODUZIONE RISERVATA