«Dichiarazioni false per realizzare la piscina»: ex pm rimosso dalla magistratura

«Dichiarazioni false per realizzare la piscina»: ex pm rimosso dalla magistratura
L'ormai ex pubblico ministero Antonio Savasta è stato rimosso dalla magistratura per decisione della sezione disciplinare del Csm. La condanna è conseguente alle false attestazioni fatte da Savasta davanti a un notaio, con riferimento alla realizzazione  di una piscina in una masseria, «in assenza di titolo abitativo». Per quella stessa vicenda, Savasta è stato condannato in sede penale a due mesi di reclusione. 

L'ex pm di Trani è coinvolto nell'inchiesta sui processi aggiustati in cambio di denaro, inchiesta che ha mandato in carcere anche Michele Nardi. La Procura di Lecce, titolare delle indagini, ha stimato un giro di mazzette di diversi milioni di euro, pagati in denaro, regali e preziosi di vario tipo. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 3 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento: 09:15